Russia, è caso Dzyuba: l’attaccante fuori dalle convocazioni in nazionale…per un video a luci rosse

Le convocazioni per le nazionali sono sempre destinate a creare polemiche, soprattutto se manca un calciatore parecchio rappresentativo. È il caso di Artem Dzyuba, centravanti russo e stella della selezione di Cherchesov. L’attaccante non giocherà le prossime partite dopo un video compromettente spuntato sui social…

di Redazione Il Posticipo

Le convocazioni per le nazionali sono sempre destinate a creare polemiche, soprattutto se manca un calciatore parecchio rappresentativo. È il caso di Artem Dzyuba, centravanti russo e stella della selezione di Cherchesov, il giocatore che al mondiale casalingo ha fatto impazzire i tifosi con le sue prestazioni. Strano dunque non vederlo tra i convocati per le prossime partite di Nations League. Ma, come spiega il Sun, c’è un ottimo motivo: il centravanti è finito nell’occhio del ciclone a causa di un video e per questo il CT ha preferito non chiamarlo per i match della Russia.

VIDEO – Cosa ha combinato Dzyuba? Secondo il Sun, è stato protagonista di un video virale sui social in cui…si masturbava in pubblico. Il tabloid parla di un filmato in cui una persona, che si ritene essere l’attaccante dello Zenit, faceva atti di autoerotismo davanti alla telecamera. Un video che, spiega RT, dovrebbe risalire al dicembre 2019. Un qualcosa che ha portato alla decisione di Cherchesov, spiegata dallo stesso CT. “La situazione con Artem Dzyuba non ha niente a che vedere con la nazionale russa da un punto di vista sportivo. Quindi non faremo ulteriori confermi al riguardo. Ma lo staff della nazionale sa bene che la squadra deve prepararsi per le partite di novembre contro Moldavia, Turchia e Serbia in condizioni di massima concentrazione e non essere distratta da fatti estranei”.

A CASA – Dunque, Dzuyba a casa, perchè in patria il caso è abbastanza spinoso, anche se non arrivano conferme ufficiali che la persona ripresa nel video sia proprio il centravanti. Ma come si suol dire, prevenire è meglio che curare e quindi il bomber e capitano per precauzione salta le prossime partite. “Abbiamo sempre sottolineato che tutti, dentro e fuori dal campo, devono rispettare lo status di un calciatore della nazionale. E per questo abbiamo deciso di non convocare Artem Dzyuba per proteggere sia il calciatore che la nazionale da negatività e stress in eccesso”. Per la poca gioia del calciatore, che certamente ad andare in nazionale, comunque, ci teneva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy