Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rummenigge punge Florentino: “Il Real non può prendere Haaland e Mbappè? E che problema c’è?”

MUNICH, GERMANY - OCTOBER 21: Karl-Heinz Rummenigge, CEO of FC Bayern München looks on prior to the UEFA Champions League Group A stage match between FC Bayern Muenchen and Atletico Madrid at Allianz Arena on October 21, 2020 in Munich, Germany. (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

L'ex attaccante di Bayern, Inter e nazionale tedesca dell'ovest è stato la roccia a cui si sono retti forte i piccoli club nel vortice delle notizie sulla Superlega. E ora punzecchia Florentino Perez...

Redazione Il Posticipo

Se il generalissimo delle dodici squadre che volevano la Superlega è Florentino Perez, anche i contrari al campionato d'elite hanno il loro uomo simbolo. E non se lo potevano scegliere meglio, visto che è difficile trovare qualcuno più determinato di Karl-Heinz Rummenigge. L'ex attaccante di Bayern, Inter e nazionale tedesca dell'ovest è stato la roccia a cui si sono retti forte i piccoli club nel vortice delle notizie sulla Superlega. E quando il Bayern Monaco ha spiegato che nonostante l'invito non avrebbe fatto parte del torneo, si è capito che le possibilità di riuscita del piano non erano poi così scontate. Ora Rummenigge si è preso un posto nell'esecutivo UEFA e parlando a L'Equipe racconta questi strani giorni.

PEREZ - E lo fa punzecchiando il numero uno del Real, nonostante fino a questo momento i rapporti tra i due siano stati sempre ottimi... "Dubito che con la debacle che ha subito in questa settimana la Superliga sopravviverà. Perez dice che senza non può comprare Haaland e Mbappè? E che problema c'è? Nel PSG Kylian è in ottime mani, nelle prossime settimane potrebbe vincere tutto quello che si può. E in quanto ad Haaland, anche lui è in un club che come sempre è molto competitivo, che può vincere coppa di Germania e qualificarsi per la Champions. E non possiamo dimenticare che, nonostante tutto, anche il Real Madrid continua a essere competitivo e che può vincere sia la Liga che la Champions League". Insomma, a Kalle la situazione non pare così drammatica.

 VALENCIA, SPAIN - FEBRUARY 22: Florenitno Perez, president of Real Madrid prior the Liga match between Levante UD and Real Madrid CF at Ciutat de Valencia on February 22, 2020 in Valencia, Spain. (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

SAGGEZZA - I rapporti personali con il numero uno del Real, comunque, non si sono guastati. "Con Florentino ho sempre avuto relazioni eccellenti fino ad ora. E non possiamo dimenticare che si parla del presidente del club più famoso del mondo. Il presidente della UEFA Ceferin parla di confrontarsi con tutti i club per costruire buoni rapporti e andare avanti. Questi sono termini che condivido totalmente e, in questo caso, dobbiamo tutti quanti optare per un approccio improntato alla saggezza. E spero solo che anche Florentino la veda in questa maniera". Difficile, visto che il Presi continua a raccontare al mondo quanto bisogno ci sia di una Superlega. Ma con Rummenigge ha davanti un osso duro...