Rummenigge: “Dopo l’8-2 nessuna festa. Abbiamo un obiettivo da raggiungere”

Il presidente onorario spiega come nessuno abbia festeggiato il roboante successo sul Barcellona.

di Redazione Il Posticipo

Bayern Monaco – Barcellona 8-2, ma nessuna festa.  Rummenigge, in una intervista rilasciata alla agenzia tedesca DPA ha parlato della (non) reazione della squadra dopo la goleada contro i catalani.

SILENZIO  – Una vittoria storica. Eppure alla fine della partita lo spogliatoio tedesco sembra un luogo di meditazione. “Sono andato negli spogliatoi subito dopo la partita. Non c’era festa, nessuno aveva paura della semifinale e nessuno sembrava rilassato”. Una squadra in missione. Obiettivo Champions. “La squadra è totalmente concentrata e affronterà le semifinali con totale serietà. Speriamo di raggiungere il nostro grande obiettivo contro il Lione. Tutti pensavano che la semifinale sarebbe stata una sfida fra Manchester City e Barcellona. Invece non è andata così”.

LIONE – Il dirigente, però, questa volta ha utilizzato molta più cautela nel descrivere la sfida contro i francesi. Il Barcellona, paradossalmente, gli dava maggiore serenità: “Ho visto la vittoria del Lione contro il City e se l’è meritata totalmente. Non va affatto sottovalutata.  Hanno già eliminato la Juve una settimana fa, e poi ci hanno dimostrato con i fatti, per la seconda volta, che questo impegno va affrontato con la massima determinazione. I francesi giocano con grande ordine, sono ben messi in campo e sanno soffrire per poi ribaltare velocemente l’azione con passaggi rapidi e veloci. Dovremo fare molta attenzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy