Rummenigge…dà la data di scadenza a Flick e ha già il successore: “Spero resti altri tre o cinque anni. Per il futuro c’è Xabi Alonso, ci sentiamo spesso”

Al Bayern Monaco, si sa, vincere è l’unica cosa che conta. E quindi poco importa che si sia fatto un triplete leggendario, basta un passo falso…e si finisce subito sulla graticola. Hans-Dieter Flick questo lo sa e quindi prenderà le dichiarazioni del suo amministratore delegato con una certa filosofia…

di Redazione Il Posticipo

Al Bayern Monaco, si sa, vincere è l’unica cosa che conta. E quindi poco importa che si sia fatto un triplete leggendario, impreziosito anche dalla vittoria in Supercoppa Europea, basta un passo falso…e si finisce subito sulla graticola. Hans-Dieter Flick questo lo sa e quindi non si preoccuperà poi troppo delle dichiarazioni di uno dei suoi massimi dirigenti. Karl-Heinz Rummenigge, del resto, è abituato (come in realtà un po’ tutti al Bayern) a mettere pepe sulla panchina, affinchè la sicurezza di sè non giochi brutti scherzi a chi guida i campioni di Germania e d’Europa. E Kalle, al podcast Phrasenmaher della Bild, ha già…guardato al futuro.

FLICK – L’amministratore delegato del Bayern non ha lesinato complimenti al tecnico che, arrivando dopo il burrascoso esonero di Niko Kovac, ha raddrizzato la rotta e permesso ai bavaresi di portare a casa un risultato arrivato solo un’altra volta nella lunga e vincente storia del club. Scontata dunque una conferma di Flick… “Spero che resti con noi molto, molto tempo. Per la prima volta ho fiducia nella possibilità che un allenatore resti qui a lungo”. Tutto risolto, dunque? Pare di no, perchè il “molto tempo” di Rummenigge non è poi…così tanto. “Da tre a cinque anni, sarebbe un periodo straordinario assieme”. Non proprio un contratto a vita…

XABI ALONSO – Anche perchè è già da qualche anno ormai che il CEO dei bavaresi ha in mente un altro nome per la panchina: quello di Xabi Alonso. Il campione del mondo 2010 è attualmente alla guida della squadra B della Real Sociedad, ma resta sempre nel cuore di Kalle. Che ammette di avere con l’ex centrocampista contatti più che frequenti. “È un allenatore che nel futuro prossimo potrebbe interessare al Bayern, riesco a immaginarlo bene. Siamo amici ancora oggi, ci sentiamo con regolarità. E Xabi Alonso ha un’empatia che serve molto, specialmente per sviluppare un cammino comune con i calciatori della generazione di oggi”. Dunque, largo al futuro. E il povero Hansi Flick, con i suoi 55 anni, per Kalle è già…quasi passato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy