calcio

Roy Keane: una vita da mediano, tra calcio, calci, il nonnismo a Pique e…le urla all’arbitro!

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Touchline Photo/Getty Images)

Un guerriero, dentro e fuori dal campo. Uno che ha il coraggio di non scomporsi davanti all'asciugacapelli di Sir Alex Ferguson che lo esclude contro l’Arsenal. Il tecnico scozzese lo rimprovera e gli dice di preferirgli Neville perché ultimamente sta giocando bene. Keane, per tutta risposta, ribatte. “Io sto facendo bene nelle ultime quattrocento partite”. Al momento del divorzio, sceglie a modo suo. Rifiuta il Real Madrid per andare a giocare con il Celtic solo perché il tecnico gli disse che con o senza di lui il calcio sarebbe continuato comunque.