calcio

Roy Keane: una vita da mediano, tra calcio, calci, il nonnismo a Pique e…le urla all’arbitro!

Redazione Il Posticipo

 Mandatory Credit: Gary M Prior/Allsport

Mai banale. Neanche nella vendetta. L’intervento su Alf Inge Haaland è da codice penale, ma Keane lo ritiene un regolamento di conti. Attenta al ginocchio del calciatore del City e lo spacca solo perché, qualche anno prima, il norvegese ha ardito insinuare che Keane stesse simulando. E poiché, nell’occasione, l’irlandese si era rotto un ginocchio, pensa bene di riservare un trattamento al rivale per farli provare lo stesso dolore in modo da chiedergli se avesse simulato.