Roy Keane “dimentica” Ronaldo ma non Irwin: “Lui, Giggs, Scholes, Cantona erano di livello mondiale”

Roy Keane “dimentica” Ronaldo ma non Irwin: “Lui, Giggs, Scholes, Cantona erano di livello mondiale”

Il calciatore irlandese ha giocato insieme ad alcuni dei migliori giocatori di tutti i tempi del Manchester United, ma non considera Ronaldo fra i calciatori di caratura mondiale. Irwin… invece sì.

di Redazione Il Posticipo

Roy Keane è una leggenda dello United per quanto ha dato alla maglia in termini di quantità. Se si dovesse parlare si qualità, meglio rivolgersi altrove. Il calciatore irlandese ha giocato insieme ad alcuni dei migliori giocatori di tutti i tempi del Manchester United, ma, come riportato dal Sun, afferma che solo cinque erano di classe mondiale e… Cristiano Ronaldo non c’è.

GIGGS – Se proprio deve pensare a un campione di livello mondiale, il centrocampista incorona Giggs: “Non mi sono mai concesso l’opportunità di parlare dei giocatori di livello mondiale. Ma se guardassi indietro adesso potrei  classificare sicuramente come tale Giggs. Ho sempre classificato giocatori di caratura mondiale in base alla continuità di rendimento ad altissimi livelli nel tempo. Qualcuno ha mantenuto questo livello per almeno nove o dieci anni e Giggs è stato a quei livelli per moltissimo tempo. Credo sia un ottimo esempio”.

CANTONA – E se proprio si deve prendere in considerazione un numero 7, la scelta cade su… Cantona. E poi ci sono Scholes, Hughes e… Irwin. “Hughes era un attaccante davvero fortissimo. Poi devo aggiungere Scholes e Cantona. Un posto speciale però è per il mio vecchio amico Irwin. “Posso solo immaginare se Denis Irwin giocasse adesso. Poteva ricoprire qualsiasi tipo di ruolo sulle fasce. A sinistra o a desta, poco importa. Riusciva a difendere, segnare e non era mai soggetto agli infortuni. Era anche una personalità forte, un ragazzo che sapeva farsi sentire all’interno dello spogliatoio”. Dimenticato, dunque, CR7. Difficile scordarsi del primo giocatore dello United a vincere il Pallone d’Oro dopo Geroge Best. E se non bastasse il premio, ci pensano i numeri: 118 gol in 292 partite per i Red Devils  che con lui hanno anche vinto la ultimo titolo in Champions League nel 2008.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy