calcio

Rooney-record, Owen e gli altri. I migliori attaccanti inglesi degli ultimi 30 anni

Con la splendida punizione trasformata sabato contro lo Stoke, Wayne Rooney ha salvato Mourinho ed è entrato nella leggenda dello United, diventando, con 250 reti, il miglior marcatore nella storia del club. Superato il record di Sir Bobby...

Matteo Muoio

 Un giovanissimo Rooney ai tempi dell'Everton

Rooney, prodigio a Liverpool, leggenda a Manchester

I numeri ci obbligano a partire, appunto da Wayne Rooney. Miglior marcatore nella storia dei Red Devils, secondo miglior marcatore nella storia della Premier con 196 gol. Un talento enorme, sbocciato prestissimo. A 16 anni gli esordi e i primi gol con la maglia dell’Everton, squadra che lo ha cresciuto e di cui è tifoso. Dopo due anni ad ottimi livelli, un Europeo da titolare – Portogallo 2004 – e la chiamata di Sir Alex Ferguson, che decide di investire 39 milioni di euro per portarlo alla sua corte. Da lì 13 anni di gol e di successi, col ragazzo di Liverpool sempre in doppia cifra in Premier – eccezion fatta per la scorsa stagione – e decisivo in Europa. Nel suo palmarès 5 campionati inglesi, 3 Coppe di Lega, 1 Coppa d’Inghilterra, 6 Community Shield, 1 Champions e una Coppa del Mondo per Club, oltre a svariati titoli individuali. Ah, con 53 reti è pure il calciatore inglese ad aver segnato più gol in nazionale. Le scelerate scelte di mercato dello United negli ultimi due anni – con centinaia di milioni spesi per il reparto offensivo – gli hanno tolto il posto da titolare, ma nulla può estrometterlo dall’Olimpo del calcio inglese.

Shearer, il prototipo del perfetto attaccante inglese

 Shearer con la maglia della nazionale inglese

Shearer con la maglia della nazionale inglese

Michael Owen, il ragazzo d’oro

Lineker, il più corretto

Le Tissier, la bandiera

 Le Tissier saluta i tifosi nel giorno del suo addio