Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rooney punge il Liverpool: “Stagione cancellata e Reds senza titolo? Beh, da tifoso dell’Everton e da ex United…”

In Premier League non esistono regole per l'assegnazione del titolo in caso di sospensione definitiva del torneo. Una questione che potrebbe privare il Liverpool di un campionato praticamente ormai vinto e meritatissimo. E di questa eventualità...

Redazione Il Posticipo

La Premier League trattiene il fiato, assieme all'intero Regno Unito. L'epidemia di coronavirus ha colpito anche oltremanica e il campionato di Sua Maestà ha dovuto fermarsi, come praticamente tutti gli altri (o quasi). La decisione presa dal comitato organizzatore è quella di terminare la stagione attuale, anche perchè non esistono regole per l'assegnazione del titolo in caso di sospensione definitiva. Una questione che potrebbe privare il Liverpool di un campionato praticamente ormai vinto e meritatissimo. E di questa eventualità parla Wayne Rooney dalle colonne del Sunday Times. Con una battuta che potrebbe far arrabbiare i Reds...

BATTUTA - "Il Liverpool vincerà la Premier League. Ma, come potete immaginare, ci sono molti tifosi dell'Everton che mi telefonano e mi dicono 'no, la stagione deve essere cancellata'. E, ovviamente, da tifoso dell'Everton e da calciatore che ha giocato per 13 anni con il Manchester United, c'è una parte di me che pensa che un'eventualità del genere sarebbe bella...". Ovviamente, parla il Rooney tifoso. Che però poi corregge il tiro. "Ma no, il Liverpool è stato fantastico. Si sono impegnati così tanto, meritano il titolo. Riuscite a immaginare cosa potrebbe significare aspettare trent'anni e poi vedersi togliere la vittoria in una maniera del genere?".

TEMPISTICHE - Dunque, c'è la necessità di terminare questa stagione per assegnare il titolo, ma non solo. Ci sono anche altre questioni da risolvere, che una sospensione definitiva farebbe deflagrare. "La decisione presa è stata quella giusta, anche per quello che riguarda la lotta per la retrocessione, le promozioni e i posti in Champions e in Europa League. I problemi per i club coinvolti sono così tanti che immagino che ci sarebbero tantissime battaglie legali se la stagione fosse semplicemente abbandonata". Rooney, però, non è ottimista sulle tempistiche. "La cosa giusta è finire la stagione 2019/20, anche se dovesse significare perdere quella successiva. Non mi sorprenderei se per finire quella attuale dovessimo aspettare la fine del 2020...". Non proprio una prospettiva allettante...