Rooney…come Trump: costruirà un muro attorno alla sua casa da venti milioni di sterline

Dopo il tentato furto nel 2016, la famiglia Rooney teme che con Wayne negli USA possano ripetersi episodi spiacevoli. E per questo l’ex capitano della nazionale inglese ha ottenuto di poter alzare il muro di cinta della sua principesca casa.

di Redazione Il Posticipo

Anche le stelle hanno paura. Soprattutto se vengono minacciati i loro affetti più cari. Il che è esattamente quello che è successo a Wayne Rooney nel 2016 a causa di un furto. Per di più, avvenuto durante la sua partita di addio al Manchester United. Non c’era nessuno nell’abitazione, l’allarme è scattato e alla fine il ladro è stato individuato e spedito in carcere. Ma l’esperienza, seppure indiretta, non è piaciuta per niente a casa Rooney. E di conseguenza l’attaccante dei DC United, che nella MLS sta trovando una seconda giovinezza, ha deciso di correre ai ripari.

MURO – Il problema è legato in particolare alla moglie di Wayne, Coleen, che dopo lo spiacevole episodio ha passato diverse notti insonni e in preda al terrore che potesse succedere qualcosa a lei e ai tre figli della coppia, Kai, Klay e Kit. E quindi, ora che l’attaccante dei DC United trova negli USA e ovviamente è costretto a lasciare la famiglia spesso sola, forse è il caso di prendere tutte le precauzioni possibili. La prima idea, come riporta il Sun, è stata una mossa…alla Donald Trump: quella di chiedere il permesso di alzare ulteriormente il muro di cinta della sua mega-villa.

VILLA PRINCIPESCA – Più facile a dirsi, che a farsi, perchè il primo piano di Rooney è stato bocciato. Il muro, che nel progetto originale doveva essere alto oltre tre metri, avrebbe rovinato il paesaggio. C’è stato quindi bisogno di una revisione, con tanto di abbassamento delle misure della barriera, prima che le autorità del Cheshire approvassero la costruzione. Che ora però può cominciare, per la tranquillità dell’attaccante. Un’altra aggiunta (oltre a un cinema interno, una piscina, un campo da calcetto e due laghi per pescare) alla già principesca villa dell’ex bomber di Everton e Manchester United. E l’impressione è che il valore dell’immobile, già stimato sui venti milioni di sterline, sia di conseguenza destinato ad aumentare. Ma anche a attirare sempre più…attenzioni indiscrete.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy