Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rooney, come al solito, arriva…Terry in tackle: l’ex Chelsea potrebbe prendersi la panchina del Derby County

Al Derby County, Rooney si sta facendo le ossa nella complicata posizione di calciatore-allenatore. Ma ora c'è qualcuno pronto a dargli filo da torcere... come del resto ha sempre fatto.

Riccardo Stefani

Wayne Rooney, basta il nome. Non è necessario aggiungere altro... se si parla di lui come giocatore. Ora Wazza sta imparando a fare anche l'allenatore, anche se è quasi ovvio che dal campo alla panchina sia molto più complicato. Dal momento che Philip Cocu è stato esonerato del Derby County, Wayne Rooney, tornato dal DC United a gennaio 2020, si trova a guidare la squadra ad interim. Alla sua prima partita in carica, Rooney ha trovato un pareggio, un risultato utile che mancava da 4 partite. Ma ora c'è qualcuno pronto a dare filo da torcere a Rooney... come del resto ha sempre fatto.

LA PANCHINA - Impossibile dimenticare le eterne sfide tra il Manchester United di Rooney e il Chelsea di John Terry. I due si sono sempre stimati molto ma di certo in campo erano l'uno l'antitesi dell'altro. Avversari nei club, compagni e recordman agli antipodi in nazionale. Entrambi, leggende dei propri club. Ora, però, Terry ha fatto molta esperienza all'Aston Villa come assistente di Dean Smith. E dall'esonero di Cocu, come riporta il Daily Mail, la potenziale nuova dirigenza del Derby County, che potrebbe essere acquistato da un fondo saudita, starebbe prendendo in considerazione il profilo dell'ex Chelsea. Il problema? Rooney vorrebbe mantenere il posto sulla panchina dei Rams.

TACKLE - Il recordman per presenze della nazionale inglese vuole fortemente diventare allenatore, ma è ovvio che avrà bisogno di fare esperienza. Il giocatore, a trentacinque anni, è pronto a ritirarsi dal calcio giocato per prendere le redini della squadra delle East Midlands ma, come da abitudine, Terry potrebbe sfoderare uno dei suoi tackle chirurgici, pronto a lasciar continuare Rooney a correre...senza pallone. Ma Wazza è stato chiaro: "Se non dovessi continuare ad allenare la squadra, continuerò a giocare. Ma se mi viene chiesto di allenare nel lungo periodo a tempo pieno dovrò smettere di giocare". Dipenderà dai destini del club...e da Terry!