Ronaldo: “Cerco ancora un club in Portogallo, ma che fatica essere presidente”

Ronaldo: “Cerco ancora un club in Portogallo, ma che fatica essere presidente”

Il Fenomeno, che possiede già la maggioranza delle quote del Valladolid, vorrebbe provare a investire anche in Portogallo, ma convivere con il suo nuovo ruolo non è semplicissimo…

di Redazione Il Posticipo

Quanto è difficile essere presidente. Ronaldo, il Fenomeno, vorrebbe proseguire i suoi investimenti nel calcio, acquistando anche una formazione portoghese, ma, come riportato da Record, non nasconde le difficoltà nella sua vita da imprenditore. Ecco le sue parole riportate rilasciate al vertice tecnologico Web Summit a Lisbona ritirando il premio per l’innovazione nel mondo dello sport. Nell’occasione il Fenomeno ha parlato dei suoi progetti presenti e futuri.

ACQUISTO – Il Fenomeno ha raccontato come sia nata l’idea di acquistare la maggioranza delle quote del Valladolid: “Sono tornato a Madrid due anni fa e cercavo una squadra da acquistare. Ho provato in Inghilterra, ma era molto costosa per me, anche in seconda divisione. Ho provato anche in Portogallo. Dove ancora sto cercando. Poi mi stavo preparando per un ruolo da commentatore per i mondiali del 2018, quando il mio avvocato mi ha chiamato con un’offerta di Valladolid “.

VALLADOLID – La dimensione ideale, per Ronaldo, è proprio Valladolid: “Esattamente quello che stavano cercando. Una squadra con una grande storia, vicino a Madrid. Ho deciso di sposare il progetto. E ne sono felice, anche se nei fine settimana soffro molto più di quando ero giocatore. Abbiamo giocato una settimana fa con il Barcellona e perso 5-1, è stato terribile. Comunque stiamo andando bene, dobbiamo migliorare molto ma sono molto contento del club”.

SOSTEGNO – Al netto delle sofferenze per non poter mettere il proprio talento al servizio dei calciatori, Ronaldo ammette anche quanto sia difficile investire senza sostegno. “Non ho alcun sostegno miliardario, ma non mi spiacerebbe ci fosse. Da quando sono entrato in carica siamo stati in grado di vendere 22.000 abbonamenti, stabilendo il nuovo per il club. Proveremo a competere per traguardi importanti,  ma abbiamo il secondo budget più basso della Lega, con circa 32 milioni di euro È molto difficile. Stiamo cercando maggiori entrate. Il denaro non è tutto, ma pesa parecchio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy