Ronaldo, Capello e i chili di troppo: “Non è che non volessi dimagrire, non mi volevo pesare! Come calciatore, da questo lockdown sarei uscito molto ingrassato…”

Ronaldo, Capello e i chili di troppo: “Non è che non volessi dimagrire, non mi volevo pesare! Come calciatore, da questo lockdown sarei uscito molto ingrassato…”

Ronaldo Nazario da Lima, il solito…Fenomeno. Il brasiliano ha a un gran numero di domande, tra cui quelle che riguardano il suo rapporto con i chili di troppo…e con Fabio Capello. E lo ha fatto spiegando che i problemi non ce li aveva con l’allenatore ma con la bilancia…

di Redazione Il Posticipo

Ronaldo Nazario da Lima, il solito…Fenomeno. Il brasiliano ha organizzato una conferenza stampa telematica, rispondendo a un gran numero di domande. Alcune sono state perlomeno particolari, come quelle che riguardano il suo rapporto con i chili di troppo…e con Fabio Capello. All’epoca il verdeoro era celebre come “el Gordo” e il tecnico friulano lo chiama ancora affettuosamente così, ricordando quanto per il suo attaccante fosse davvero complicato tenersi in forma. E come riporta AS, Ronaldo risponde da par suo, spiegando che i problemi non ce li aveva con l’allenatore ma con la bilancia.

PESO – “Non dicevo no a perdere peso, semplicemente non mi volevo pesare. E quando mi rendevo conto che pesavo troppo, dimagrivo. Abbiamo avuto piccoli problemi ma li abbiamo risolti, ci siamo incontrati tantissime volte e ci ridiamo sopra quando ne parliamo. Capello è stato uno dei migliori allenatori di tutti i tempi e nostri problemi si sono risolti. È un grande amico e abbiamo un buon rapporto, solamente io non volevo pesarmi tutti i giorni!”. E a proposito, chissà come sarebbe uscito il Ronaldo giocatore da questo lockdown… “Come calciatore avrei vissuto male questa pausa, avrei preso almeno cinque o sei chili. E avrei dovuto lavorare parecchio per rimettermi in forma!”.

ITALIA-SPAGNA – Si ricomincia a giocare e le coppe ad agosto offriranno parecchi incroci tra le italiane e le spagnole. Ecco i pronostici del Fenomeno… “Sono belle partite, che saranno complicate. Il Napoli, dopo aver vinto la Coppa Italia, crescerà ancora. Ma contro il Barça al Camp Nou, con la qualità che hanno i blaugrana, non la vedo bene per loro. La cosa normale sarebbe il passaggio del turno del Barcellona. Forse per lo stesso ragionamento l’Inter parte avvantaggiata con il Getafe. Per quello che riguarda Siviglia-Roma, non ho idea di chi potrebbe passare il turno”. E poi un po’ di mercato. Il Real Madrid continua a sognare Mbappè e Haaland. Ma sul norvegese, Ronaldo non sembra troppo convinto. “Haaland è un gran giocatore, pensavo che mi chiedeste se lo avrei preso al Valladolid, ma non siamo in grado di farlo. È giovane, sta facendo una stagione con tantissimi gol, ma bisognerà vedere come finirà quest’anno. Le grandi squadre lo cercano, ma il Real Madrid ha calciatori come Benzema, che segnano tutte le domeniche”. E anche come…Ronaldo ai tempi d’oro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy