Romanzo muscolare: “Non posso rompermi”, le parole e la disperazione di Leo Messi…

Il fuoriclasse ha alzato bandiera bianca nella sfida con il Villarreal. Dalla Spagna rimbalzano le voci su ciò che si siano detti in campo la Pulce e lo staff sanitario…

di Redazione Il Posticipo

Romanzo muscolare. Nuovo stop per un inizio di stagione quanto mai tormentato per Leo Messi. Il fuoriclasse argentino ha alzato bandiera bianca nella sfida contro il Villarreal. Nel giorno in cui sarebbe dovuto rientrare a pieno regime. E invece, dopo aver superato il problema alla gamba sinistra, la Pulce deve fare i conti con la coscia destra. E il Mundo Deportivo ha ricostruito il momento sportivamente drammatico in cui Leo Messi, parlando con il suo fisioterapista, esternava la sua preoccupazione per un nuovo infortunio.

STOP – Nessuno è il miglior medico di se stesso. Messi, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, che ha ripreso le immagini dal programma “El Golazo de Gol” ha immediatamente percepito il problema, ma non la gravità. Il Mundo riporta che Messi  abbia chiesto al fisioterapista Jordi Mesalles lumi sulla situazione. Poche parole ma cariche di significato e paura: “Non posso essermi rotto, non posso rompermi”. La Pulce era ben consapevole dei problemi che avrebbe causato un lungo stop. Nel conciliabolo il membro dello staff sanitario ha consigliato alla Pulce il cambio.

OK – La pulce avrebbe nicchiato, poi quando ha visto avvicinarsi anche il dottor Havi Yanguas si sarebbe arreso all’evidenza, dando l’approvazione al cambio. Un “va bene dai” che sancisce l’approvazione e spinge Valverde a chiamare Dembelè per farlo scaldare. La sostituzione è precauzionale, ma potrebbe anche prorogarsi per la partita di sabato prossimo contro il Getafe. L’obiettivo è averlo al meglio in Champions. Poi resta un’altra partita e la pausa, quanto mai opportuna per il calciatore che in questo inizio particolarmente sfortunato è riuscito a giocare poco più di 100′. E la sua mancanza, si sente eccome…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy