Romania, arriva una sconfitta a tavolino perché… i calciatori vanno al matrimonio di un compagno di squadra

Romania, arriva una sconfitta a tavolino perché… i calciatori vanno al matrimonio di un compagno di squadra

Incredibile, ma vero. Una squadra romena, il Poiana Mare, ha peso un match a tavolino contro il CS Carcea perché era… al matrimonio di un giocatore della club!

di Redazione Il Posticipo

Perdere una partita fa male. Sempre. Essere sconfitti sul campo è una dimostrazione almeno momentanea di inadeguatezza e, quindi, fisiologicamente, non fa piacere a nessuno. Ancora peggio è quando la partita non si perde neanche sul campo. L’espressione utilizzata è ‘sconfitta a tavolino’ e c’è un caso recente, in Romania, in cui si può parlare di sconfitta ai tavolini. Il plurale può essere giustificato solo in un modo, quello più clamoroso: il Poiana Mare non si è presentato all’incontro contro il CS Carcea perché i calciatori erano al matrimonio di uno dei compagni di squadra.

LA BELLA SCONFITTA – Deliu Ionut ha coronato il suo sogno d’amore con la sua bella Diana e la sua felicità è costata al suo club tre preziosissimi punti in classifica. Proprio così: tutti i suoi compagni di squadra erano invitati alle celebrazioni e, chiaramente, non potevano tirarsi indietro. Certo, tutti molto contenti: gli sposi, i parenti, i compagni di squadra e gli amici ma… i tifosi?

CASA DI PIETRA! – Il club ha pubblicato un post su Facebook in cui fa gli auguri al giocatore: “Oggi è un giorno importante per il nostro collega e amico Deliu Ionut e la sua dolce metà Diana. Hanno scelto di firmare il contratto della vita e sposarsi. Ecco perché la nostra squadra non può recarsi alla partita di Carcea. Abbiamo chiesto di rimandare questa partita in qualsiasi altro giorno ma al rifiuto ci siamo rifiutati di partecipare alla gara. Abbiamo perso una partita ma vinto una famiglia”. I tifosi, nonostante la sconfitta, sono tutti uniti: i commenti sono una voce sola: “Casa di pietra!” Un tipico augurio matrimoniale. Anche se la squadra avversaria, forse, un regalo poteva anche farlo accettando il rinvio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy