calcio

Scusate il ritardo: Davy Klaassen, piedi raffinati per il centrocampo della Roma

Il trasferimento dell'olandese all'Everton non è andato come previsto e con sei mesi di ritardo rispetto alla tabella di marcia di Monchi, i piedi sopraffini di Klaassen potrebbero essere messi a disposizione del centrocampo della Roma.

Redazione Il Posticipo

A volte nella vita si prendono decisioni sbagliate. L'importante è rendersene conto e correggere gli errori. Come il trasferimento all'Everton di Davy Klaassen, trequartista dai piedi buoni dell'Ajax. Poteva sembrare la cosa giusta da fare e di certo lo è sembrato ai Lancieri, che dalla cessione dell'olandese classe 1993 hanno guadagnato circa una trentina di milioni di euro. E lo sembrava anche al calciatore, che per inseguire le sirene della Premier e per lavorare con un mito del calcio olandese come Ronald Koeman ha detto no a molte altre squadre, tra cui la Roma che lo aveva cercato già nelle settimane successive all'arrivo di Monchi nella Capitale.

Klaassen e l'Everton, un amore mai sbocciato

Scelta sbagliata, perchè Koeman è stato poco cerimoniosamente esonerato, l'Everton versa in cattive acque e, dulcis in fundo, Klaassen gioca anche poco. Anzi, da quando in panchina c'è Big Sam Allardyce, l'olandese non è neanche mai stato inserito nella lista dei convocati. Una miseria di tredici spezzoni di partita per un totale di 760 minuti. Non esattamente ciò che può essere definito un successo. E prima di perdere altro tempo, l'ex Ajax ha chiaramente chiesto di essere ceduto, nonostante sia arrivato in Inghilterra da neanche sei mesi. Meglio togliersi subito il dente, sia per il club che per il calciatore. Si tratta però di un dente abbastanza costoso, perchè di certo i Toffees vorranno recuperare gran parte dell'investimento poi rivelatosi errato.

Prestito fino a giugno, poi si vedrà

Nessun problema, almeno per la Roma, a patto che il pagamento avvenga nella prossima stagione. Insomma, il classico prestito oneroso con diritto o obbligo di riscatto, che sembra essere diventata la formula preferita del calciomercato mondiale, utilizzata persino in un affare da duecento milioni di euro come quello di Mbappè. Monchi vorrebbe vedere il calciatore all'opera nel campionato italiano nella seconda metà di stagione, per poi decidere se tenere l'olandese o se rispedirlo all'Everton. Che in questo caso non ci guadagnerebbe molto, ma che almeno avrebbe la possibilità di mettere in mostra il suo asset, cosa che a Goodison Park sembra abbastanza improbabile. Quindi, volendo, l'affare si può fare e con sei mesi di ritardo rispetto alla tabella di marcia del DS giallorosso, i piedi sopraffini di Klaassen potrebbero essere messi a disposizione del centrocampo della Roma.

Visione di gioco e senso della posizione

Che della classe e della visione di gioco straordinaria dell'olandese in questo momento sembra aver un gran bisogno. Se è un regista avanzato ciò che serve a Di Francesco per riaccendere il fuoco del dinamismo in un attacco spento, l'ex Ajax è l'uomo giusto al momento giusto. Non è velocissimo, ma sopperisce con un senso della posizione che gli permette anche di essere schierato come regista arretrato. Meglio non allontanarlo dalla porta però, perchè oltre a regalare assist al bacio ai compagni, Klaassen vede la rete con una continuità impressionante, come dimostrano le 44 marcature in 180 partite con l'Ajax, una media gol più da seconda punta che da trequartista. Destro, sinistro, persino colpo di testa, l'arsenale offensivo dell'olandese è ampio e ben si adatta ad una squadra che nell'ultimo periodo ha mostrato preoccupanti lacune nella produzione offensiva. E poi, se dovesse servire un ulteriore incentivo, c'è una delle ultime dichiarazioni di Johan Cruijff prima della sua morte: se dovessi pensare a tre giocatori che sanno fondere brillantemente senso della posizione, capacità di controllare e di giocare la palla ad alta velocità, i primi nomi che vengono in mente sono quelli di Xavi, Kroos e Klaassen. Già solo per questo, il ritardo gli si potrebbe anche perdonare.

(function() {

var referer="";try{if(referer=document.referrer,"undefined"==typeof referer)throw"undefined"}catch(exception){referer=document.location.href,(""==referer||"undefined"==typeof referer)&&(referer=document.URL)}referer=referer.substr(0,700);

var rcel = document.createElement("script");

rcel.id = 'rc_' + Math.floor(Math.random() * 1000);

rcel.type = 'text/javascript';

rcel.src = "http://trends.revcontent.com/serve.js.php?w=82012&t="+rcel.id+"&c="+(new Date()).getTime()+"&width="+(window.outerWidth || document.documentElement.clientWidth)+"&referer="+referer;

rcel.async = true;

var rcds = document.getElementById("rcjsload_e27c7e"); rcds.appendChild(rcel);

})();

tutte le notizie di