Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Roma, spezzata la maledizione contro le inglesi mentre l’Olimpico resta tabù per gli Schmeichel

Lo stadio della Capitale invece si conferma tabù per la famiglia Schmeichel. Padre e figlio hanno in comune una semifinale di coppa Europea persa contro la Roma.

Redazione Il Posticipo

La Roma supera il Leicester e raggiunge la finale della Conference League e spezza anche la maledizioni delle semifinali contro le squadre inglesi. Lo stadio della Capitale invece si conferma tabù per la famiglia Schmeichel. Padre e figlio hanno in comune una semifinale di coppa Europea persa contro la Roma.

SORTILEGIO - Spezzata, in primis, la maledizione. Quando la Roma si è andata a giocare una semifinale oltremanica, ha sempre perso. Nel 2018 ad Anfield, quando la Roma andò a giocarsi l'andata della semifinale di Champions in casa del Liverpool rimediando un 5-2 che non è stato ribaltato all'Olimpico dove è arrivato solo il "4-2". Nel 2021 invece, si gioca in Europa League, ma l'Inghilterra si è rivelata ugualmente, ancora una volta, amara. All'Old Trafford si gioca l'andata dei 180' propedeutici alla finale di Danzica. 6-2 e qualificazione di fatto chiusa con 90' di anticipo. La Roma gioca una partita coraggiosa all'Olimpico ma non va oltre il 3-2.

SCHMEICHEL - Rotto il sortilegio in terra britannica, dunque. Rimane, invece quello debli Schmeichel. Solo una volta, prima della trasferta in casa del Leicester, nella sua storia, la Roma si è giocata il passaggio a una finale di una Coppa internazionale in casa dopo un pareggio maturato all'andata lontano dall'Olimpico. La sfida in questione ferma le lancette al 1990/1991 quando la Roma affronta in semifinale di Coppa UEFA il Brondby. All'andata i danesi riescono a reggere sullo 0-0 e il ritorno all'Olimpico assume contorni sportivamente drammatici. In porta, un giovanissimo Schmeichel para tutto il possibile prima di arrendersi ai gol di Rizzitelli e a tempo quasi scaduto di Voeller per il 2-1 che spalancò le porte della finale tutta italiana (poi persa) con l'Inter. Ventuno anni dopo Pellegrini si è unito... in anticipo sulla tabella di marcia ai giocatori della Roma che hanno regalato un dispiacere alla famiglia Schmeichel. Abraham ha completato il lavoro all'Olimpico. I presupposti, perlomeno storici, c'eran0 tutti.