Roma, decimo tris in campionato: nessuno ha fatto meglio in Europa

La squadra cercava conferme dopo la vittoria contro lo Spezia. E quella arrivata con il Verona è senza dubbio più convincente.

di Redazione Il Posticipo

La Roma cercava conferme dopo la vittoria contro lo Spezia. E quella arrivata con il Verona è senza dubbio più convincente. L’Hellas di Juric va al tappeto in un solo tempo, in cui i giallorossi riescono a segnare tre gol mettendo in ghiaccio la partita contro una delle migliori difese del campionato. La squadra di Fonseca gioca bene e controlla ancora meglio la partita, difendendosi gestendo il pallone senza correre troppi rischi. Una vittoria importantissima, che permette il controsorpasso sui rivali per la lotta al terzo posto e porta la Roma a -6 dalla vetta e davanti alla Juventus prima dello scontro diretto di Torino.

RECORD – Una vittoria importante anche dal punto di vista dei numeri. La Roma, senza la sconfitta a tavolino contro l’Hellas, sarebbe a soli tre punti dall’Inter e a cinque dal Milan, ovvero le due principali candidate allo scudetto. E si riscopre anche particolarmente prolifica in attacco. Tre reti, ma all’ombra del Colosseo non è certo una novità Ed è la decima volta che i giallorossi segnano almeno tre gol in dieci partite. Nessuno ha fatto meglio in Europa. Numeri da record nei top campionati. In Italia solo l’Atalanta tiene, seppure distanziata da una incollatura, il passo dei giallorossi. Gasperini ha vinto segnando tre gol in nove occasioni. E allargando il range in Europa la Roma si scopre grandissima.

CHAMPIONS – Per trovare qualcosa di simile occorre andare in Germania e Francia specificatamente in casa dei Campioni d’Europa e della squadra che ha conteso la Champions ai bavaresi. In Bundesliga, solo il Bayern Monaco è riuscito nella stessa impresa dei giallorossi. Dieci partite vinte segnando almeno tre reti è il percorso compiuto anche dal Paris Saint Germain nel campionato francese, seguito dal Lione, che ha eguagliato l’Atalanta. Numeri  assolutamente incoraggianti dunque, per una squadra che vuole mirare al piazzamento fra i primi quattro per garantirsi l’Europa che conta. Il rendimento in campionato, almeno per gol segnati e spalmati durante la stagione pari alle due squadre finaliste dell’ultima edizione di Champions, lascia davvero ben sperare Fonseca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy