Roma, un effetto domino per arrivare…in Chiesa

Alcune idee e movimenti di mercato potrebbero favorire la Roma, che punta a portare a Trigoria Federico Chiesa, talento della Fiorentina.

di Redazione Il Posticipo

Lo chiamano effetto farfalla, ma per il calciomercato si preferisce effetto domino. E forse è più evocativo così. Il movimento di una sola pedina può scatenare una serie di sconvolgimenti destinati a cambiare il volto dei campionati. La pedina in questione, con il potenziale di capovolgere le gerarchie è, neanche a dirlo, Mario Balotelli. Che poi lo faccia trovando l’accordo con una big, non è però detto. E il suo possibile arrivo a Firenze libererebbe un altro dei nomi caldi del mercato attuale, Federico Chiesa. Che la Roma, in pieno stile Rudi Garcia, vorrebbe mettere al centro del…villaggio di Trigoria.

GIOVENTÙ – Non una…costruzione economica, dato che la Fiorentina valuta il suo talento sui 40 milioni di euro, ma che in questa stagione sarebbe più affrontabile dati gli introiti di una Champions quasi trionfale e un’altra per cui manca solamente un punto in due partite. Tra l’altro, qualora si dovesse puntare forte sul figlio del grande Enrico, uno dei due esterni di sinistra (Perotti ed El Shaarawy) potrebbe finire sul mercato. Dall’argentino si possono ricavare una ventina di milioni, qualcosa in più dal Faraone. Ma in realtà quella di Chiesa potrebbe essere una semplice aggiunta, per completare un reparto di esterni offensivi di tutto rispetto, a cui va aggiunto il giovane Under. Una Roma con in campo il turco, il viola e Schick sarebbe un elogio alla gioventù e al talento come in Serie A non se ne vedono da un po’.

SCAMBIO CON IL FARAONE? – Per convincere la Fiorentina ci vuole qualche movimento ponderato. L’arrivo di Balotelli in viola, in questo senso, potrebbe presentare un’ulteriore occasione per Monchi. Già nello scorso mercato, Corvino aveva sondato la possibilità di vedere al Franchi El Shaarawy, ricevendo però un no da parte della società giallorossa. L’idea di ricongiungere a Firenze la coppia Balo-Elsha, che tanto bene ha fatto a Milano quando SuperMario è tornato in Italia nel penultimo Milan di Allegri, può convincere i viola a valutare di nuovo la possibilità di fare un’offerta, magari inserendo Chiesa nell’affare. Il destino del classe 97, al netto delle dichiarazioni d’amore, è comunque in un top club, quindi a questo punto potrebbe essere sensato sfruttare l’interesse dei giallorossi per l’esterno per ottenere in cambio una contropartita che permetta di ottimizzare la rosa sia in senso tecnico che finanziario. La Roma spera di avere le carte in mano per convincere la Fiorentina, ma non si focalizza solo sul viola. In ballo c’è sempre Verdi, che verrebbe a costare una decina di milioni in meno. Ma la prima scelta dovrebbe essere Chiesa. Che avrebbe un gran bel villaggio diventare il centro. Anzi, l’esterno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy