Roma, c’è da andare over…con Under

Dopo la sconfitta di Champions, la Roma deve gettarsi alle spalle la delusione e ripartire. E per dare slancio, torna dal primo minuto Under, l’arma per provare a bucare il Cagliari.

di Redazione Il Posticipo

Dopo la sconfitta di Champions e l’addio al sogno Kiev, la Roma deve andare…over. Non che debba necessariamente segnare molto, anzi, basterà farne uno più del Cagliari. Ma vincere è necessario sia per la classifica, che per il morale. Alla Sardegna Arena rischia di presentarsi una squadra scarica, vista la fatica sovrumana (e al fin dei conti anche inutile) della semifinale contro il Liverpool. E quindi Di Francesco deve far sì che i suoi ragazzi si gettino alle spalle la delusione e trovino gli stimoli necessari per prendersi la possibilità di brillare in Europa anche nella prossima stagione.

TORNA UNDER – E nella Roma che deve andare over, paradossalmente, torna…Under. Il turco è stato il sacrificato da parte di Di Francesco nei match continentali, anche se nell’assalto finale alla porta dei Reds anche il numero 17 è stato lanciato nella mischia per tentare la seconda Romantada. Ma, per costituzione fisica e carta di identità, Under è certamente uno dei più freschi della rosa e il suo continuo dinamismo può essere l’arma giusta per scardinare la difesa di un Cagliari che a lasciare i tre punti ai giallorossi senza combattere non ci pensa minimamente. Logiche di classifica. Una vittoria per entrambe significherebbe avvicinarsi di molto all’obiettivo. E quindi la Roma non può e non deve dare nulla per scontato.

GONALONS IN CAMPO? – Puntando molto su Under per guidare l’attacco. E pensare che un girone fa, mentre la Roma portava a casa un faticosissimo 1-0 caslingo sugli isolani (rete di Fazio in pieno recupero), il turco sembrava un oggetto misterioso. Questione di adattamento. Una volta entrato a pieno nella sua nuova dimensione, Under ha affascinato tifosi e addetti ai lavori, conquistandosi sul campo il posto. Proprio quel posto che nella trasferta in Sardegna si riprenderà, andando all’assalto assieme all’onnipresente Dzeko e a El Shaarawy, apparso particolarmente pimpante nelle ultime partite. Paga Schick, che però può rappresentare l’arma in più qualora le cose non andassero come Di Francesco spera. A centrocampo dubbio tra De Rossi e Gonalons, con il francese che finalmente ha dato qualche buon segnale nelle ultime settimane e potrebbe prendere posto del capitano giallorosso. Ma al tecnico giallorosso interessa poco chi scenderà in campo, L’importante è che la Roma dimostri di aver superato il…game over della Champions. Magari, grazie a Under.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy