Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rojas ricorda Pelé: “L’ho sputato, i miei compagni mi volevano uccidere. Lui mi ha regalato una maglia…”

Rojas ricorda Pelé: “L’ho sputato, i miei compagni mi volevano uccidere. Lui mi ha regalato una maglia…” - immagine 1
La leggenda del Boca ricorda la Perla Nera. Il fattaccio si consuma all’andata, in Brasile. Al ritorno, alla Bombonera, era tutto dimenticato. Dopo il fischio finale, O Rei ha comunque regalato la maglia al ragazzo che allora aveva 19 anni.

Redazione Il Posticipo

"Ho giocato in tutti gli stadi del mondo, ma non ho mai sentito un rimbombo e la terra tremare sotto i piedi come quando sono sceso in campo alla Bombonera". È stata una delle frasi storiche pronunciate da Pelé che risuona ancora tra gli argentini, e soprattutto tra i tifosi del Boca. ‘O Rei, scomparso all'età di 82 anni dopo aver combattuto contro un cancro al colon, ha messo piede nel leggendario stadio per la prima volta in una indimenticabile finale di Copa Libertadores nel 1963. E a ridosso del sessantesimo anniversario di quella partita, complice anche l'addio a questo mondo del calciatore, Angelo Clemente Rojas, vecchia gloria del Boca, custodisce tra le sue grandi reliquie la maglia numero 10 che il fuoriclasse brasiliano aveva indossato quel giorno. Casacca che ha un valore speciale anche e soprattutto per come è avvenuto lo scambio. Dopo uno sputo.

SPUTO

—  

La storia ha una genesi molto particolare. Nonostante sia finita nel migliore dei modi, Pelé che ha regalato al calciatore la sua maglia, nonostante l’argentino lo avesse sputato. Atto che rimpiange ancora oggi. “Ho fatto una scemenza (eufemismo) i miei compagni colleghi volevano ammazzarmi. Mi hanno dato dell’animale, perché avevo sputato al miglior giocatore del mondo”. Il fattaccio si consuma all’andata, in Brasile. Al ritorno, alla Bombonera, era tutto dimenticato. Dopo il fischio finale, O Rei ha comunque regalato la maglia al ragazzo che allora aveva 19 anni. “È stato straordinario. Ho parlato con lui, anche se in verità era me ne vergognavo”.

Rojas ricorda Pelé: “L’ho sputato, i miei compagni mi volevano uccidere. Lui mi ha regalato una maglia…”- immagine 2

BOCA

—  

I rapporti fra Pelé e il Boca sono stati piuttosto burrascosi, come era inevitabile, ma secondo quanto riportato da Olé, Pelé ha avuto un'offerta dall’Argentina a metà degli anni Sessanta. Offerta respinta dal mittente. Tuttavia si appassionò anche ai colori azul y oro. Un sentimento nato dall'ammirazione che aveva per Valentim, Maurinho, Edson, Maurinho e Orlando. Quest'ultimo ha rivelato addirittura in un’intervista con Olé del 2003 ha ricordato che O Rei "ha sempre conservato ottimi ricordi del Boca, me lo disse chiaramente: è il club che gli piace di più in Argentina".