Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rocìo Oliva: “Se Diego si svegliasse, prenderebbe a pugni più di qualcuno”

La ex di Maradona non lascia molto spazio alle interpretazioni.

Redazione Il Posticipo

Rocío Oliva torna a parlare di Maradona. E come riportato da Olè ha anche ripreso alcuni momenti particolarmente dolorosi, come quando gli è stato impedito di entrata alla Casa Rosada per salutare il suo ex compagno.

PUGNI - La donna parla senza negarsi un pizzico di livore. "Se parlassi potrei restare tutta la notte. Se Diego potesse risvegliarsi, prenderebbe a pugni più di qualcuno". E tanto per non fare nomi. "C'è gente, come le sue sorelle, che parlano e non so neanche dove prendano le informazioni. Penso solo che lo facciano solo per poter dire qualcosa". Su Rocio si è detto che abbia drogato Maradona. E che lo abbia anche picchiato. La diretta interessata si difende. "Sono consapevole che tutti si faranno parecchie domande senza chiedersi se quello che ascoltano sia vero o falso. Ormai lascio che tutti parlino, io ho deciso che devo essere forte. Lo devo a me stessa e anche al ricordo di Diego".

FUTURO - La donna comunque non resterà in silenzio per sempre. Rocìo ha già preannunciato che presto parlerà. Ed è una libera interpretazione fra la promessa e la minaccia. "Un giorno anche io fornirò la mia versione dei fatti. Ho tante belle cose da raccontare, ma soprattutto di Diego". L'idea è che si conservi, in primis, un ottimo ricordo dell'uomo, prima che del calciatore. "Voglio dimostrare, e ho tanti buoni motivi per farlo, che Diego era una persona migliore anche di ciò che è stato da giocatore di calcio. Non è neanche lontanamente come lo descrivono. Quando deciderò di parlare di Diego dirò tutto in modo che anche le persone che non hanno potuto salutarlo possano in qualche modo conoscerlo e sapere quanto sia stato buono, premuroso ed amorevole. Una persona straordinaria".