Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Robben di nuovo verso l’addio? Il Groningen comincia la preparazione e l’olandese non c’è…

(Photo by Thomas F. Starke/Getty Images)

La carriera di Arjen Robben è stata funestata dagli infortuni e anche il ritorno in campo dopo il ritiro non sta andando benissimo. Per il suo Groningen, l'olandese volante non è assolutamente un peso. Ma l'inizio della nuova stagione è senza...

Redazione Il Posticipo

Le abitudini sono dure a morire, che siano positive o negative. E questo Arjen Robben lo sa benissimo. L’olandese in carriera ne ha avuta qualcuna abbastanza evidente, come quella a vincere o quella a regalare il suo classico colpo: tocco di esterno ad allargare il pallone e poi tiro a giro chirurgico sul secondo palo. Ma, purtroppo per lui, un’altra cosa a cui ha fatto l’abitudine sono gli infortuni. Tanti, tantissimi, che lo hanno tenuto fermo a lungo. Muscoli di seta, proprio quelli che lo avevano convinto a dire basta, dopo oltre un decennio a fare magie con la maglia del Bayern Monaco.

TORNARE - L'ex centrocampista e attaccante di Chelsea, Real Madrid e Bayern Monaco è tornato dal suo addio al calcio la scorsa estate per dare una mano al Groningen, il club che gli ha fatto tirare i primi calci a un pallone. L'entusiasmo era palpabile. Peccato che il trentasettenne abbia giocato soltanto 44 minuti in due partite ufficiali prima di incorrere in un infortunio all'inguine che lo ha tenuto a lungolontano dal campo. Il ritorno era previsto per l'inizio del 2021, ma i tempi si sono allungati a dismisura, permettendogli di tornare in campo solo ad aprile, per un totale di otto partite giocate in stagione, con due assist. Abbastanza per riflettere sul futuro. Lui stesso aveva spiegato che non era certo che sarebbe tornato in campo, mentre il club ha più volte ripetuto che Robben sarà sempre il benvenuto.

 (Photo by Thomas F. Starke/Getty Images)

ADDIO? - Ora però, come riporta la Bild, comincia la nuova stagione e...Robben non c'è. Il Groningen si è radunato per dare il via alla preparazione senza quello che è certamente il suo calciatore più celebre. Un indizio che fa pensare che forse per Robben sia arrivato di nuovo il momento di appendere gli scarpini al chiodo. Il club però non si arrende, come dimostrano le parole del direttore tecnico Mark-Jan Fledderus. “Arjen sta lavorando da solo, siamo in contatto con lui e vogliamo dargli tutto il tempo del mondo. Abbiamo già detto più volte che speriamo che Arjen voglia restare un'altra stagione con noi, ma rispetteremo qualsiasi decisione prenderà". Di certo, l'amore a Groningen non gli manca. Resta solo da capire se ci sarà ancora voglia di continuare....