Rivoluzione in Liga: se Messi se ne va, il tesserato più pagato diventa…un allenatore!

Rivoluzione in Liga: se Messi se ne va, il tesserato più pagato diventa…un allenatore!

In caso di addio al Barcellona di Messi, il tesserato meglio pagato della Liga sarebbe…un allenatore. Incredibile ma vero, perchè nella classifica degli stipendi più alti del campionato iberico al secondo posto c’è Diego Pablo Simeone. Che con i suoi 24 milioni netti a stagione guadagna più di Bale, Griezmann…e Zidane!

di Redazione Il Posticipo

Palmares europeo alla mano, negli ultimi dieci anni il calcio continentale è stato pressochè dominato dalla Liga. Dal 2011 al 2020 la Champions League è finita sei volte in Spagna (4 a Madrid e 2 a Barcellona) e l’Europa League ha fatto altrettanto (4 Siviglia e 2 Atletico Madrid). Dunque, il campionato spagnolo, nonostante spesso e volentieri si trasformi in una lotta a due tra Blancos e blaugrana, ha costantemente attirato campioni e soldi. Il calciatore più pagato al mondo, Leo Messi, è (chissà ancora per quanto) un tesserato del Barcellona. E anche il secondo, Cristiano Ronaldo, fino a qualche anno fa frequentava lo stesso campionato.

CHOLO – Ma ora che la permanenza della Pulce è incerta si potrebbe verificare un caso abbastanza unico, visto l’andazzo del calcio moderno. In caso di addio al Barcellona di Messi, il tesserato meglio pagato della Liga sarebbe…un allenatore. Incredibile ma vero, perchè come spiega AS nella classifica degli stipendi più alti del campionato iberico al secondo posto c’è Diego Pablo Simeone, che con il rinnovo firmato con l’Atletico Madrid guadagna la bellezza di 24 milioni di euro netti a stagione. Una cifra che lo rende il tecnico più pagato al mondo, con tre milioni in più rispetto ai 21 che guadagna Zidane al Real Madrid e quattro in più di Guardiola al City.

BALE E GLI ALTRI – Dunque, se Messi decidesse di abbandonare la Liga (e sembra complicato pensarlo in un’altra squadra spagnola), sarà il Cholo a guidare la lista, davanti a Zizou e a tutti i calciatori che giocano in Spagna. Compreso Bale, il fuori rosa meglio pagato del mondo con i suoi quindici milioni di euro netti a stagione per stare in tribuna e giocare a golf. Ma anche compreso Griezmann, che nella sua prima stagione a Barcellona ha guadagnato 18 milioni netti e che secondo il suo contratto al massimo arriverà a 23 tra qualche anno. Dunque, con l’addio di Messi potrebbero ribaltarsi i ruoli, che di recente hanno sempre visto i giocatori precedere i tecnici nelle scelte dei club su chi pagare di più. Ma del resto, quando si dice che la fuga della Pulce sarebbe una rivoluzione non lo si fa mica per caso…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy