calcio

River-Boca, un assente imprevisto? Il capitano del River rischia di non poter entrare in Spagna!

La decisione di giocare la finalissima di ritorno di Copa Libertadores al Bernabeu sta creando una serie di problemi. E forse mancherà un attore protagonista. Leonardo Ponzio, il capitano del River Plate, è sotto processo per una partita...

Redazione Il Posticipo

Lo stadio della discordia. La decisione di giocare la finalissima di ritorno di Copa Libertadores al Bernabeu sta creando una serie di problemi. Intanto c'è chi, scherzando ma non troppo, visto che si gioca in Spagna sta pensando di chiamarla Copa...Conquistadores. Ma il trasferimento dello spettacolare derby tra River e Boca in Europa causerà assenze e presenze impreviste. Non ci saranno molti dei tifosi del River che avevano comprato il biglietto per il Monumental, ma potranno esserci quelli del Boca, che in casa del River non potevano andare. Poi si parla di invitare persino Papa Francesco, sperando che la partita sia all'insegna della pace. Ma forse mancherà un attore protagonista.

PARTITA AGGIUSTATA - Chi? Il capitano del River Plate, Leonardo Ponzio, 37 anni, simbolo dei Millonarios. Il classe 1982 potrebbe vedersi negato il visto per entrare in Spagna, rischiando così di saltare la partita più importante della sua carriera. Come mai? Problemi legali. Come riporta Infobae, Ponzio, che per tre stagioni ha giocato con il Real Saragoza, è ancora parte in causa in un processo per match fixing risalente appunto al suo periodo spagnolo. Nel mirino degli inquirenti c'è il match tra Saragoza e Levante, terminato 1-2 per la squadra di Ponzio e che sarebbe stato "aggiustato" dalle due squadre. Un bel problema per il capitano del River.

SEI ANNI - Ed è per questo che gli avvocati del club biancorosso stanno cercando una scappatoia, visto che il processo dovrebbe tenersi a settembre 2019. Per Ponzio, qualora fosse ritenuto colpevole delle accuse, ci sarebbero due anni di carcere e sei di interdizione dall'attività sportiva all'interno dei confini spagnoli. Ma in ogni caso, sosterranno gli avvocati del River, la eventuale sanzione in realtà sarebbe stata già scontata in maniera retroattiva, visto che da quando ha lasciato il Real Saragoza sono già passati più di sei anni. Intanto Ponzio trepida. Ha già saltato l'andata per infortunio, non vorrebbe perdersi il ritorno per nulla al mondo. Neanche...per la galera!