Rivelazione dalla Spagna: prima di andare alla Juventus Vidal era in trattativa con il Barça, ma voleva…tirare i rigori al posto di Messi

Le storie di Arturo Vidal e Leo Messi si sono spesso incrociate, sia con i club che con la nazionale. Durante il periodo al Barcellona, il cileno e l’argentino sono diventati inseparabili, ma arriva una clamorosa rivelazione. Nel 2011 c’è stata già la possibilità di vederli giocare assieme. Ma poi non se ne è fatto nulla…

di Redazione Il Posticipo

Prima avversari, poi compagni, ora di nuovo separati. Le storie di Arturo Vidal e Leo Messi si sono spesso incrociate, sia con i club che con la nazionale. Quando si è trattato di vestire la maglia della Roja e dell’Albiceleste, i due non si sono mai risparmiati, ma per il resto c’è sempre stato un certo rispetto, come spiega Mundo Deportivo. Durante il periodo al Barcellona, il cileno e l’argentino sono diventati inseparabili, ma il quotidiano catalano lancia una clamorosa rivelazione. Nel 2011, prima che Vidal diventasse un calciatore della Juventus, c’è stata già la possibilità di vederlo giocare con Messi. Ma poi non se ne è fatto nulla.

RIGORI – Tutta colpa…dei calci di rigore e dell’agente del centrocampista. Mundo Deportivo spiega che i blaugrana, che già avevano in squadra Alexis Sanchez, potevano acquistare anche Vidal. E che la trattativa fosse reale, lo dimostra anche il motivo per cui alla fine non è andata in porta. I dirigente del Barça, con Zubizarreta come direttore sportivo, hanno ricevuto dal procuratore Felicevich un dossier che spiegava per filo e per segno quello che avrebbe potuto apportare Vidal alla squadra all’epoca guidata da Pep Guardiola. E tra le tante caratteristiche c’era anche una certa infallibilità dal dischetto, ben sottolineata dal report.

TUTTO SALTATO – Del resto nella stagione 2010-11 il cileno era stato praticamente un cecchino dagli undici metri, con 8 reti su altrettanti tentativi con la maglia del Bayer Leverkusen e con quella del Cile. Mica…come Messi, che nella stessa stagione aveva una percentuale del 75%, avendo sbagliato un rigore con il Barça e uno con l’Argentina. Mundo Deportivo spiega che alla fine la trattativa è saltata anche perchè Felicevich e il club blaugrana non hanno trovato un accordo economico, ma che la dirigenza aveva con forza rifiutato la possibilità che a calciare i rigori nel Barcellona potesse essere…qualcuno che non fosse Messi. E alla fine, poco dopo, Vidal è diventato un calciatore della Juventus di Conte. Strani scherzi del destino…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy