Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rivelazione dalla Spagna: in estate Cristiano Ronaldo poteva finire all’Atletico, ma…

(Getty Images)

Difficile immaginare Cristiano con la maglia dei Colchoneros, ma con il mercato in corso ormai è impossibile dire “mai”. E quindi qualche conversazione al riguardo c’è stata eccome.

Redazione Il Posticipo

Quella di Cristiano Ronaldo è stata un’estate a dir poco particolare. Prima un Europeo in cui il portoghese non ha fatto la differenza come sperava e poi il lungo processo che lo ha portato via dalla Juventus e di nuovo al “suo” Manchester United. E nel mezzo…polemiche, intrighi e qualche conversazione che poteva far finire questa storia in maniera assai differente. Come quella che secondo la Cadena Ser c’è stata tra Jorge Mendes, il procuratore del cinque volte Pallone d’Oro, e l’Atletico Madrid per capire se effettivamente ci fosse la possibilità di veder tornare il lusitano nella capitale spagnola, ma dall’altro lato della barricata cittadina. Un po’ quello che poteva succedere se CR7  fosse finito al City.

ATLETICO - Certo, difficile immaginare Cristiano sia con la maglia dei Citizens che con quella dei Colchoneros, ma con il mercato in corso ormai è impossibile dire “mai”. E quindi, spiegano dalla Spagna, Jorge Mendes ha fatto un giro di consultazioni con le squadre più importanti d’Europa (e anche le uniche che potevano permettersi l’ingaggio del portoghese). Nella lista, oltre al PSG, al City e allo United, che alla fine se lo è portato a casa, c’era anche la squadra di Simeone. Tra tutte, forse, la più improbabile delle destinazioni, sia per la volontà del club che per quella del calciatore. Ma del resto, già aver cominciato anche a parlare con Guardiola segnalava che in fondo non ci fossero poi troppi veti al riguardo.

BESTIA NERA - Alla fine però non si è andati oltre, perché la conversazione è rimasta tale, un semplice abboccamento tra l’agente del calciatore e uno dei club potenzialmente interessati. Anche perché, per quanto a Simeone avrebbe certamente fatto piacere allenare CR7, c’è anche da considerare che i dettami del Cholismo non sembrano adattarsi troppo al modo di giocare del portoghese. L’importante per i Colchoneros è che a fine mercato non ci sia stato un altro clamoroso ritorno, quello al Real Madrid, visto che Cristiano è una delle bestie nere dell’Atletico (come ha dimostrato ampiamente anche con la maglia della Juventus). E allora molto meglio il Manchester United con cui, in caso, ci si vedrà solo in Champions League. E pazienza se quello di vederlo in biancorosso è rimasto solo un sogno di mezza estate…