Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rivelazione dalla Spagna: il Real accumula soldi in previsione di una possibile esclusione dalla Champions!

Rivelazione dalla Spagna: il Real accumula soldi in previsione di una possibile esclusione dalla Champions! - immagine 1
I Blancos sono i promotori principali del progetto Superlega, con Florentino Perez che continua a ripetere in ogni maniera che prima o poi si farà. E filtrano voci secondo cui i campioni d'Europa si starebbero preparando anche allo scenario...

Redazione Il Posticipo

La questione Superlega, a più di un anno da quando è stata annunciata e altrettanto frettolosamente accantonata, continua a tenere banco. E non tanto per la questione legale, perchè la Corte di Giustizia Europea ci metterà ancora un po' a stabilire se il monopolio UEFA sulle competizioni calcistiche è giustificato. A fare rumore sono le indiscrezioni che arrivano dalla Spagna e che riguardano, neanche a dirlo, il Real Madrid. I Blancos sono i promotori principali del progetto, con Florentino Perez che continua a ripetere in ogni maniera che prima o poi la Superlega si farà, perchè è l'unico modo per salvare il calcio. E filtrano voci secondo cui i campioni d'Europa si starebbero preparando anche allo scenario peggiore.

La possibile esclusione dalla Champions

Quale? L'espulsione dalla Champions League per una o per parecchie stagioni. La UEFA non ha mai fatto mistero di voler punire i club "renitenti", ovvero Real, Barcellona e Juventus, le società che non si sono mai arrese al naufragio immediato della Superlega. E da quanto spiega Vozpopuli, i Blancos stanno...risparmiando per fronteggiare quella che per la federazione continentale sarebbe l'ultima arma, ovvero la squalifica del club. Nonostante la crisi, il Real Madrid continua ad aumentare le risorse disponibili nelle casse societarie, che attualmente ammontano a 780 milioni di euro. "Il Real accumula capitali propri sufficienti per affrontare una intera stagione con le stesse spese attuali ma senza incassare un euro. Anzi, potrebbe anche avanzare qualcosa".

Duplicare il valore del club

Non incassare nulla significa ovviamente non ricevere nè diritti TV nè premi dalla Champions League, da sempre terreno di caccia del Real. Ma se la UEFA dovesse optare per il pugno duro, i Blancos stanno lavorando per non farsi trovare impreparati. "Lo sforzo è stato quello di ridurre il debito al minimo, il che garantisce credito di qualità e la possibilità di fideiussioni future. La dirigenza lavora con l'obiettivo di duplicare il valore del club entro il 2025 e la ristrutturazione del Bernabeu e la scommessa sulla Superlega puntano in questa direzione. La fatturazione annuale del Real potrebbe raddoppiare a breve e superare di parecchio il miliardo". A qualcuno, però, un dubbio potrebbe anche venire: se gli spagnoli riescono a guadagnare così tanto persino in un momento di crisi, a cosa serve la Superlega? Chissà, forse Florentino potrà spiegarlo...