Riquelme rompe il silenzio: “Potrei anche candidarmi a presidente del Boca”

Riquelme rompe il silenzio: “Potrei anche candidarmi a presidente del Boca”

Arrivano le parole tanto attese dai fan del Boca reduci da due stagioni sinora particolarmente complicate. L’ex calciatore non esclude l’ipotesi di una sua candidatura a presidente, ma chiede unità d’intenti.

di Redazione Il Posticipo

Boca, tempo di elezioni. A dicembre vi sarà il rinnovamento dirigenziale e da settimane si parla di Riquelme. L’ex giocatore ha rotto il silenzio e, come riportato dal sito twitter ufficiale di Fox Sport Argentina  non esclude a priori l’idea che possa essere il prossimo presidente Xeneizes.

INSINUAZIONI – L’idolo della tifoseria del Boca avrebbe deciso di uscire allo scoperto proprio per evitare che il suo nome possa essere utilizzato. No alle speculazioni dunque. “Mi rende molto felice che chi si voglia candidare punti anche su di me, però voglio essere chiaro. Non sono il cavallo di battaglia di nessun candidato. Sono stanco di vedere lotte intestine e ricerca individuale del potere. Si parla del Boca e ognuno dovrebbe mettere da parte il proprio ego per il bene del club“.

UNIONE – Quindi arriva la frase che tutti speravano: “Se c’è unione io posso anche pensare di essere il prossimo presidente. Il Boca è il mio club, io provengo da lì. Sono sempre stato un tifoso. Non so se possa accadere, non ho certo la sfera di cristallo, ma di certo con una comunità di intenti io potrei essere presidente o anche qualsiasi altra cosa. So solo che se sei ama davvero questo club, non ci devono essere fratture fra i contendenti“.

GALLEGO – Al netto della candidatura alla presidenza, si parla anche di calcio. Spesso la figura di Riquelme è stata associata a quella di Gallego. E si analizza anche la sconfitta con il River Plate. “Non ci è stato superiore, ha solo segnato una rete in più di noi del doppio confronto. Mi amareggia molto perdere ancora contro di loro, ma abbiamo vinto alla Bombonera e difeso bene i nostri colori. Mi parlate di allenatori: ritengo che Gallardo sia un genio, ma nessuno è stato e sarà mai come Carlos Bianchi. Lui è davvero irraggiungibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy