Riflettore rotto e vetri in campo, Riga-Tre Fiori viene prima sospesa e poi rinviata

La serata di Europa League lascia un punto interrogativo tra le qualificate. Chi ha vinto la partita tra Riga e Tre Fiori? Nessuno, perchè il match è stato prima sospeso e poi rinviato per cause di forza maggiore. Dopo appena nove minuti dal fischio di inizio, uno dei riflettori dello stadio Skonto si è rotto. Anzi, è letteralmente andato in frantumi.

di Redazione Il Posticipo

Questa stagione sta regalando coppe europee mai viste. Turni…rapidi, con incontri secchi e senza le solite partite di andata e ritorno. Colpa, ovviamente, del Covid-19, che ha accorciato i tempi di un’annata che, tra partenza ritardata e un inatteso Euro 2021, deve per forza di cose andare a cento all’ora. E quindi i turni preliminari di Champions ed Europa League durano 90 minuti, al massimo 120 più i calci di rigore. Non il massimo della vita per qualcuno, ma almeno i verdetti sono molto più rapidi. Anche se, a ben vedere, ne manca uno. La serata di Europa League lascia un punto interrogativo tra le qualificate.

VETRI – Chi ha vinto la partita tra Riga e Tre Fiori? Nessuno, perchè il match, come spiega Goal, è stato prima sospeso e poi rinviato per cause di forza maggiore. Dopo appena nove minuti dal fischio di inizio, uno dei riflettori dello stadio Skonto si è rotto. L’arbitro si è dunque consultato con i capitani di entrambe le squadre, per poi decidere di spedire tutti negli spogliatoi e di non giocare. Questione di visibilità, ma non solo, perchè il riflettore è letteralmente…andato in frantumi e i vetri sono terminati in campo, nelle vicinanze delle panchine occupate dalle due squadre. Dunque, meglio evitare problemi.

RINVIO – Una riunione tra il delegato UEFA e i rappresentanti delle due squadre ha poi confermato la decisione: match rinviato a venerdì mattina, in condizioni di visibilità che non renderanno necessario accendere i riflettori. E quello rotto nel frattempo verrà messo in sicurezza, per evitare che cadano schegge pericolose per chi è in campo e soprattutto per chi assiste al match dalla panchina. Dunque, turno di Europa League completato, ma non troppo. Per sapere chi affronterà il Celtic nel terzo turno preliminare, previsto il 24 settembre, ci vorrà qualche ora in più. E dire che invece, viste le premesse, quest’anno le coppe in teoria…vanno di corsa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy