Riecco Januzaj: una promessa ancora da mantenere, tra l’etichetta di fenomeno e quella…di tirchio

Riecco Januzaj: una promessa ancora da mantenere, tra l’etichetta di fenomeno e quella…di tirchio

Adnan Januzaj torna a fare capolino nelle notizie di mercato. Il belga della Real Sociedad è un calciatore particolare, che sembrava dover spaccare il mondo ma che è ancora atteso a una definitiva maturazione. E a offrigli l’occasione di sbocciare potrebbero essere Roma o Milan.

di Redazione Il Posticipo

Rieccolo, e scusate tanto il ritardo. Adnan Januzaj torna a fare capolino nelle notizie di mercato, cosa che del resto per qualche anno è stata la normalità assoluta. A sfidarsi per il talento della nazionale belga (che in realtà poteva scegliere anche Albania, Kosovo, Turchia e persino Inghilterra) sono, secondo le dichiarazioni del suo agente e le indiscrezioni dei tabloid, Roma e Milan, entrambe alla ricerca di un esterno in grado di garantire fantasia alle manovre offensive giallorosse e rossonere. Un calciatore particolare Januzaj, che sembrava dover spaccare il mondo ma che a 24 anni è ancora atteso a una definitiva maturazione.

PROMESSA – Ad appena 16 anni, il suo destino sembra già segnato in rosso fuoco. Anzi, rosso diavolo. Sceglie il Manchester United mentre è inseguito da mezza Europa. Una decisione che però gli comporterà qualche problema. Molti bassi e pochi alti con i Red Devils e la sensazione che, al netto del talento, il ragazzo possa restare un eterno incompiuto. Per lui arrivano stagioni complicate. Viene prima ceduto al Borussia Dortmund in prestito, poi torna a Old Trafford, ma si separa definitivamente dallo United. E inizia un lungo girovagare senza trovare continuità di rendimento fra Sunderland e Real Sociedad. L’unica gioia se la regala al Mondiale 2018, segnando la rete contro l’Inghilterra che vale il primo posto nel girone al Belgio.

TIRCHIO – Ora il suo nome torna di moda, visto che in questa stagione con la maglia della Real Sociedad ha mostrato più di frequente il talento che nessuno può negare ci sia. Manca però la capacità di dimostrarlo per un lasso di tempo relativamente lungo. L’Italia potrebbe essere il luogo dove farlo, per togliersi definitivamente di dosso l’etichetta di fenomeno inespresso. Che sicuramente gli dà fastidio quanto quella…di tirchio. Memorabile al riguardo la dichiarazione di qualche anno fa di una ragazza, che pregustava una serata da sogno in compagnia di un calciatore e invece si è dovuta accontentare di un pasto non certo indimenticabile. Un aneddoto riportato dal Sun, in cui Januzaj si presenta a un appuntamento in autobus e porta a cena la ragazza in un fast-food, tra l’altro con la macchina di lei, per una spesa di appena diciotto sterline. E se il ragazzo centellina il talento come fa con il denaro, beh, forse c’è ancora un po’ da lavorare al riguardo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy