Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Reus incorona Haaland: “Mai visto uno come lui. E migliora sempre di più…”

(Photo by Friedemann Vogel - Pool/Getty Images)

La politica societaria del Borussia Dortmund è molto ben definita: il club tedesco punta tantissimo sui giovani di talento. Certo, ai ragazzini poi va affiancato qualche senatore, per aiutarli a crescere nella maniera migliore. E forse nessuno al...

Redazione Il Posticipo

Da ormai anni, se non da decenni, la politica societaria del Borussia Dortmund è molto ben definita: il club tedesco punta tantissimo sui giovani, anzi sui giovanissimi. I gialloneri vanno alla ricerca dei migliori talenti in giro per il mondo e non hanno di certo paura a lanciarli nel calcio che conta. Certo, ai ragazzini poi va affiancato qualche senatore, per aiutarli a crescere nella maniera migliore. E forse nessuno al mondo può interpretare questo ruolo meglio di Marco Reus. Il capitano del Borussia, nato e cresciuto a Dortmund, incarna alla perfezione i valori del club. E quindi nel corso degli anni ha visto passare in Vestfalia tantissimi potenziali campioni. Eppure, nessuno dei suoi tanti...figli lo ha colpito come Haaland.

HAALAND - Reus lo racconta in un'intervista a DAZN, spiegando che il norvegese non solo ha un talento pazzesco, ma che riesce a imparare con una rapidità spaventosa. "Al Borussia non ho mai visto nessuno come Haaland. È un talento unico. Negli ultimi nove mesi è ulteriormente migliorato. Sa meglio cosa deve fare con il pallone e come affrontare gli avversari. Il suo successo e i suoi gol portano un impatto pazzesco, che ci sta aiutando tantissimo". Così come lui sta aiutando...il ragazzino. Del resto, è il suo compito, fare...da papà alle tante giovani stelle giallonere. “Già, mi trovo ad avere a che fare con i migliori bambinoni del calcio! Il capitano è qualcuno che deve esserci nei momenti positivi e nelle difficoltà, ma allo stesso tempo è giusto che tutti quanti sentano la responsabilità della squadra sulle loro spalle. Ci sono parecchi calciatori al Borussia che possono guidare i compagni, dentro e fuori dal campo ed è un qualcosa che ci rende unici. Il compito non spetta solo a me, ma a tutti quanti".

  (Photo by Lars Baron/Getty Images)

NAZIONALE - Reus è anche uno dei senatori della nazionale, anche se la sfortuna gli ha impedito di laurearsi campione del mondo nel 2014. E spiega che la notizia dell'addio di Löw dopo gli Europei è stato un fulmine a ciel sereno."Abbiamo saputo tutto dalla Federazione, solo a quel punto abbiamo cominciato a parlarne. Ma prima che lo annunciassero noi giocatori non ne sapevamo nulla". E a questo punto, a chi tocca? Klopp? Flick? O addirittura un tecnico non tedesco? "Questa è una cosa che deve decidere la Federazione, abbiamo parecchi allenatori tedeschi che certamente possono ricoprire il ruolo di CT. Ma non vedo perchè non potrebbe essere anche un tecnico straniero. Molte nazioni stanno già dimostrando che si può fare. E alla fine dipenderà dal tipo di allenatore che vorranno prendere". Peccato che in ogni caso alla Mannschaft...manchi un Haaland!

Potresti esserti perso