Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Reus e l’incantesimo di Klopp, tra amore…e furia: “Jürgen è un animale, quando ti si mette davanti…”

Marco Reus racconta un altro lato dell'allenatore campione d'Europa. E dà una spiegazione ancora differente al perchè tanti calciatori, in tutte le squadre che ha allenato, hanno giurato...fedeltà eterna al tedesco.

Redazione Il Posticipo

Quando si parla di Jürgen Klopp con i suoi calciatori, che siano attuali o ex, è facilissimo ascoltare una serie di lodi per il tecnico tedesco. C'è chi sottolinea la sua capacità di motivare la squadra, chi invece come Manè fa sapere al mondo che il Klopp migliore è quello fuori dal campo, con la sua profonda simpatia e umanità. E poi c'è chi, come Marco Reus, racconta un altro lato dell'allenatore campione d'Europa. L'attaccante del Borussia Dortmund spiega a DAZN che forse nessuno conosce il vero Klopp. E dà una spiegazione ancora differente al perchè tanti calciatori in tutte le squadre che ha allenato hanno giurato...fedeltà eterna al tedesco.

ANIMALE - La parola chiave? Aggressività. Anche se Klopp stesso ha spiegato in una intervista su Youtube che di solito è molto calmo, Reus non è assolutamente d'accordo. "Oh mio Dio, Jürgen è un animale! Uno di quei personaggi che si vedono soltanto in televisione. Se ti si mette davanti con la sua aura, con la sua aggressività, che esce fuori anche anche quando ti sta semplicemente parlando, con il suo fisico, è qualcosa che fa davvero impressione". Detta così, sembra che Klopp regni sulle sue squadre...attraverso la paura. Ma la realtà è diversa, perchè lo stile aggressivo del tecnico in fondo è parte integrante del suo modo di spingere la squadra.

INCANTESIMO - E in fondo, Klopp ha una qualità da vero condottiero: fa...innamorare i suoi calciatori. Al punto che Reus ne parla quasi come se fosse un adolescente alla sua prima cotta! "Anche il modo in cui ti parla non ha eguali nel calcio. Ti ipnotizza, ti fa un incantesimo che ti lega a lui e non ti lascia andare. Ogni volta che finivamo di parlare, il mio cuore svolazzava. Klopp è assolutamente uno dei motivi per cui sono andato al Broussia Dortmund". Molti a Liverpool diranno lo stesso, così come al Mainz. L'incantesimo, evidentemente, continua. E finalmente a Madrid ha portato i suoi frutti!