Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Reus attacca frontalmente il Bayern: “C’è un fallo nell’azione del loro 3-2, a parti invertite lo avrebbero fischiato al 100%”

(Photo by Maja Hitij/Bongarts/Getty Images)

Quando si gioca contro il Bayern Monaco, non bisogna mollare mentalmente mai. Neanche quando si va in vantaggio di due gol in meno di dieci minuti. E nel 4-2 del Klassiker, come sempre, non mancano le polemiche. A offrirle è il capitano del...

Redazione Il Posticipo

Quando si gioca contro il Bayern Monaco, non bisogna mollare mentalmente mai. Neanche quando si va in vantaggio di due gol in meno di dieci minuti. E dire che il Borussia Dortmund nel corso degli anni dovrebbe anche averlo imparato. Non basta neanche Haaland, che vede avverarsi una delle sue più recenti profezie. "Io faccio due gol, Lewandowski subito dopo ne fa tre", aveva spiegato l'attaccante norvegese parlando del collega polacco. Ma non aveva specificato che sarebbe successo nella stessa partita, con il ragazzino a far prendere uno spavento enorme a Flick e ai suoi con una doppietta flash e il veterano a togliere le castagne sul fuoco ai campioni di Germania in carica con un tris.

FALLO - Insomma, nulla di troppo inaspettato il 4-2 in rimonta dei bavaresi, ma come sempre nel Klassiker non mancano le polemiche. A offrirle è il capitano del Borussia, Marco Reus, uno dei pochi che sia effettivamente riuscito nel corso degli anni a resistere all'insistente corteggiamento del Bayern. Ma soprattutto, un calciatore che al fischio finale, quando si presenta davanti alle telecamere, dice sempre quello che pensa e poco importa se farà arrabbiare qualcuno. Stavolta, ai microfoni di SkyGermania, il trequartista giallonero se la prende...con l'arbitro. Cosa ha sbagliato il fischietto? Secondo Reus, una decisione che si è rivelata fondamentale: non ha visto un fallo di Sanè su Emre Can nell'azione che è terminata con il gol di Goretzka, che ha portato il match sul 3-2 per i campioni in carica.

 (Photo by Philipp Guelland - Pool/Getty Images)

BOTTA E RISPOSTA - "Per me è un fallo evidente. E se fosse stato fatto su un calciatore del Bayern, sarebbe stato fischiato al 100%. Credo che non ci sia nulla di aggiungere al riguardo". Un'accusa bella e buona di sudditanza psicologica. Un qualcosa che i bavaresi non possono accettare. E infatti, a stretto giro di posta, spunta a rispondere Müller. "Non credo che tackle del genere vadano valutati come falli quando si è a centrocampo, altrimenti sarebbe un continuo interrompere la partita e ricominciare". E per quello che riguarda i due pesi e due misure implicati di Reus, il campione del mondo 2014 liquida ogni sospetto. "Magari non ci crederete, ma dico che anche se fosse stato contro di noi, per me non sarebbe stato fallo. Non c'è niente di peggio in una partita di quando un arbitro fischia sempre nella stessa direzione". Una risposta diplomatica. Che alle orecchie di Reus, però, suonerà come una presa in giro.

Potresti esserti perso