Retroscena Real: no al preparatore atletico del Getafe perchè utilizza…tecnologia del Mossad!

Retroscena Real: no al preparatore atletico del Getafe perchè utilizza…tecnologia del Mossad!

Chi al Real Madrid si lamentava dei metodi di Pintus, il preparatore atletico ora all’Inter, ha seriamente rischiato di rimpiangerlo. Tra i candidati a sostituirlo c’era anche Javier Vidal. A cui è stato però posto il veto dallo spogliatoio per via di informazioni…poco rassicuranti.

di Redazione Il Posticipo

Dalla padella alla brace. Chi al Real Madrid si lamentava dei metodi di Pintus, il preparatore atletico che ora lavora con Conte all’Inter, ha seriamente rischiato di rimpiangerlo. Quando uno dei segreti dei Blancos pigliatutto di Zidane ha lasciato la Casa Blanca, il club ha infatti cominciato a valutare altri profili per sostituirlo. Alla fine è arrivato Gregory Dupont, che ha curato la preparazione della Francia campione del mondo, ma tra i candidati, come racconta AS, c’è stato anche Javier Vidal. A cui è stato però posto il veto dallo spogliatoio per via di informazioni…poco rassicuranti.

MOSSAD – Basterebbe pensare che, secondo un reportage di El Mundo, Vidal utilizza tecnologie…del Mossad, il servizio segreto israeliano. Il preparatore e Bordalas, il tecnico del Getafe, sfruttano i servizi di Zone7, un’azienda di big data per evitare infortuni, che si appoggia a una intelligenza artificiale creata da Tal Brown e Eyal Eliakim. Chi sono? Due ex membri della Unit 8200, un distaccamento del Mossad che si occupa di spionaggio elettronico. I due hanno abbandonato i servizi segreti israeliani proprio per dedicarsi a questa nuova impresa. E tutti i giocatori del Getafe si allenano con indosso un GPS che raccoglie oltre duecento parametri fisici. Fin qui non ci sarebbe nulla di troppo strano, visto che ormai quasi tutte le grandi squadre lo fanno.

NIENTE STRAVIZI – Il…problema, come spiega AS, è che la tecnologia di Zone7 è in grado anche di raccontare altro. Come se, per esempio, il giocatore la notte precedente ha dormito poco o se ha mangiato qualcosa che non avrebbe dovuto. E questa specie di…spionaggio tecnologico non basta. Vidal è anche molto severo nei suoi metodi e nella gestione della vita privata dei calciatori. Le restrizioni all’uso del telefono e le multe per chi si presenta agli allenamenti con più di 300 grammi di peso rispetto al giorno prima sono solo due degli spauracchi che hanno tenuto Vidal lontano dalla Ciudad Deportiva. E visti i problemi con la bilancia di alcuni dei giocatori del Real, non è neanche troppo complicato capire perchè è arrivato il no.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy