Retroscena Morata: vomita prima dei rigori e Simeone non lo manda sul dischetto

Retroscena Morata: vomita prima dei rigori e Simeone non lo manda sul dischetto

Nonostante sia uno dei rigoristi designati della squadra di Simeone, Morata non è andato sul dischetto durante la Supercoppa spagnola. E il motivo è che lo spagnolo non si sentiva per niente bene a fine partita. In seguito all’intervento di Valverde, l’ex juventino ha accusato un malore e ha vomitato in campo.

di Redazione Il Posticipo

Tutta colpa di Valverde. E non si parla di Barcellona, ma di Atletico Madrid. Il Valverde in questione è Federico, il centrocampista uruguaiano del Real Madrid. Uomo partita, di fatto e secondo il voto dei tifosi, della finale di Supercoppa spagnola. Il calciatore di Zidane si è beccato un rosso falciando Morata lanciato a rete durante i supplementari del derby di Madrid, ma così facendo ha ottenuto il risultato desiderato. La partita è finita ai rigori e l’ha vinta il Real. Marca però rivela che il suo tackle potrebbe aver inciso anche in un’altra maniera sul risultato finale. A causa di quell’intervento, l’ex juventino non ha tirato il rigore.

PERCHÈ? – Nonostante sia uno dei rigoristi designati della squadra di Simeone, Morata non è andato sul dischetto. E il motivo è che lo spagnolo non si sentiva per niente bene a fine partita. Sarà stato l’intervento di Valverde, non cattivissimo ma certamente antisportivo. Sarà stato il pestone di Carvajal, che gli è finito sopra nel parapiglia che ha seguito l’intervento dell’uruguaiano e che ha coinvolto praticamente tutti calciatori in campo. Sarà stata la rabbia di non aver potuto segnare e probabilmente regalare il trofeo alla sua squadra con una rete importantissima. Oppure sarà stata semplicemente colpa della tensione, che Morata ha spiegato più volte di soffrire parecchio.

VOMITO – Fatto sta che l’ex calciatore di Real Madrid e Juventus non avrebbe tirato il rigore neanche se i suoi compagni Saul e Thomas non avrebbero sbagliato. Gli altri due nella lista, assieme a Trippier, l’unico che ha segnato, erano Correa e Vitolo. E in quel momento, Morata…stava vomitando. Lo spiega Marca, sottolineando come a quel punto Simeone abbia deciso di non dare un ulteriore carico di responsabilità al suo calciatore. Una scena che ai tifosi della Juventus ricorderà certamente qualcosa. Anche in bianconero Morata ha vissuto una situazione simile, nella partita di Champions contro il Monaco dell’aprile 2015. In quel caso, era colpa di un virus intestinale. Stavolta, il mistero continua. Ma in ogni caso…sembra comunque tutta colpa di Valverde.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy