calcio

Resa Poch? “Il Tottenham dovrebbe essere contento così”. Ma Joe Cole spinge Kane e Alli… a cambiare aria!

(Photo credit should read ADRIAN DENNIS/AFP/Getty Images)

Il tecnico degli Spurs respinge le critiche dopo la sconfitta subita sul campo del Chelsea e guarda con fiducia al derby con l'Arsenal. Secondo qualcuno però il tempo per l'argentino sarebbe scaduto...e le stelle adesso potrebbero volare altrove.

Redazione Il Posticipo

È bastata una settimana per mandare in frantumi i sogni, tornare sulla terra... e parlare di crisi. Il Tottenham di Mauricio Pochettino è uscito a testa bassa dallo Stamford Bridge, dove il Chelsea di Maurizio Sarri l'ha spuntata 2-0 riaprendo il discorso per il quarto posto che vede coinvolte anche Arsenal e Manchester United. Una sconfitta arrivata pochi giorni dopo il k.o. sul campo del Burnley (2-1), che aveva già messo in allarme gli Spurs, finiti a nove punti di distanza dal Liverpool capolista in attesa del derby coi Gunners in programma sabato a Wembley.

POCH SODDISFATTO - Di fronte alle critiche piovute nelle scorse ore, Pochettino fa muro e invita l'ambiente a guardare al futuro con fiducia: "All'inizio della stagione tutti sarebbero stati contenti di essere al terzo posto prima della sfida di sabato. Possiamo giocare contro l'Arsenal a Wembley con quattro punti di vantaggio. La pressione è su di loro, non solo su di noi". L'argentino prova a zittire i criticoni che considerano la stagione degli Spurs deludente nonostante la squadra abbia di fatto un piede nei quarti di finale di Champions (dopo il 3-0 al Borussia Dortmund nell'andata degli ottavi). Secondo qualcuno però le stelle del Tottenham dovrebbero iniziare a guardarsi attorno...

KANE E ALLI - Joe Cole sa cosa significa giocare per vincere avendolo imparato nelle sue stagioni al Chelsea. Dopo la sconfitta allo Stamford Bridge, Pochettino ha detto che serviranno "cinque o dieci anni di lavoro" per cambiare la mentalità degli Spurs, spesso vicini alla vittoria, ma mai abbastanza per ottenerla. L'ex centrocampista è stato schietto ai microfoni di BT Sport: "Fossi Harry Kane o Dele Alli prenderei in mano il telefono per chiamare il mio agente e cercare un'altra squadra. Pochettino ha fatto grandi cose, ma non è riuscito a cambiare la mentalità della squadra. Continuo a vedere gli stessi problemi". Le stelle degli Spurs ascolteranno il consiglio di Cole a fine anno?