Regole e… caos: i casi estremi del regolamento e quelli più strani

Regole e… caos: i casi estremi del regolamento e quelli più strani

Ceferin vuole rivedere la regola del fuorigioco, perché, a suo giudizio, in questo momento, è un “casino”. Tuttavia altre regole più o meno conosciute sono legate a diverse curiosità.

di Redazione Il Posticipo

FISCHIETTO

Norwegian Referee Svein Oddvar Moen blows his whistle during the game between AFC Ajax and Manchester City during the UEFA Champions League Group D football match against Ajax and Manchester City at Amsterdam ArenA in Amsterdam on October 24, 2012. Ajax won the game 3-1. AFP PHOTO / ADRIAN DENNIS (Photo credit should read ADRIAN DENNIS/AFP/Getty Images)

A tutti può succedere di dimenticare o lasciare da qualche parte i ferri del mestiere. Ma che succede se l’arbitro perde il fischietto? Deve necessariamente interrompere il gioco, riprendendo poi con una sua rimessa o dall’ultima infrazione rilevata. E come fa a farsi sentire senza il fidato strumento? Beh…deve urlare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy