Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Regolamento inflessibile: ammonito il polacco Cash per una maglia in sostegno di Kedziora, bloccato a Kiev

BRIGHTON, ENGLAND - FEBRUARY 26: Matty Cash of Aston Villa celebrates after scoring their team's first goal and reveals a message under his shirt during the Premier League match between Brighton & Hove Albion and Aston Villa at American Express Community Stadium on February 26, 2022 in Brighton, England. (Photo by Henry Browne/Getty Images)

Nel contesto del conflitto tra Russia e Ucraina c'è stato il poco empatico cartellino giallo ricevuto dal calciatore dell'Aston Villa Matty Cash. Il nazionale polacco ha segnato e si è tolto la maglia per dare un messaggio a Kedziora, bloccato a...

Redazione Il Posticipo

Continuano le ripercussioni sul calcio del conflitto che sta mettendo di fronte la Russia e l'Ucraina. Quella più clamorosa è la decisione di Roman Abramovich di affidare il controllo del Chelsea alla fondazione benefica del club, ma anche in campo si sono visti parecchi episodi legati alla situazione a Kiev e dintorni, soprattutto nei match della Premier League. Il momento più toccante è certamente stato l'abbraccio tra Zinchenko e Mykolenko, avversari nel match tra Manchester City ed Everton, ma compagni di nazionale, che si sono commossi mentre il pubblico di Goodison Park li applaudiva. E poi c'è stato il forse inevitabile ma certamente poco empatico cartellino giallo ricevuto dal calciatore dell'Aston Villa Matty Cash.

KEDZIORA - Il terzino dei Villans ha aperto le marcature nel match della sua squadra contro il Brighton, terminato poi 2-0 per il club di Birmingham. E al momento di celebrare la sua rete, si è tolto la maglia, rivelando un messaggio: "Tomasz Kedziora + famiglia. Fatti forza fratello". Un segnale di vicinanza al difensore polacco della Dinamo Kiev, rimasto nella capitale ucraina prima che diventasse quasi impossibile lasciarla. Un bel pensiero da parte di Cash, che però non è stato molto apprezzato dall'arbitro. O almeno, dal regolamento. Il fischietto John Brooks non ha potuto fare altro che avvicinarsi al terzino e ammonirlo, in quanto si è tolto la maglia da gioco. Sarebbe stato possibile fare diversamente, risparmiandosi il giallo?

POLACCO - Sì, come ha spiegato il giornalista della AP Rob Harris. "'L'applicazione delle regole è lasciata agli organizzatori della singola competizione, che dovrebbero usare buon senso e considerare il contesto dell'evento". E il contesto, in questo caso, è che Matty Cash, nonostante il nome non lo suggerisca, è anche nazionale polacco. Il difensore ha preso la cittadinanza grazie ad alcuni antenati materni e ha debuttato con la Polonia nel 2021. Ecco il perchè del messaggio per Kedziora, che non è solo un collega coinvolto in una situazione più grande di lui, ma anche un amico e un compagno di nazionale. Dunque, il fischietto del match avrebbe potuto (anzi, dovuto) chiudere un occhio sulla maglia di Cash. Che comunque probabilmente ha accettato il giallo più importante della sua carriera...