Liga, Bordalàs contraddice Setién: “Questa regola favorisce le grandi”

La regola dei cinque cambi continua a far discutere gli allenatori. E il tecnico del Getafe innesca il secondo round…

di Redazione Il Posticipo

La Liga è dietro l’angolo e prima delle partite, tornano le polemiche. La regola dei cinque cambi continua a far discutere gli allenatori. E Bordalàs innesca il secondo round… attaccando Setièn. Il tecnico del Getafe ha analizzato il ritorno della competizione attraverso i microfoni di Radio Estadio de Onda Cero e le sue parole sono state riportate da Marca.

RIPRESA  – Il tecnico ha parlato della ripresa del campionato per la sua squadra, che sogna la qualificazione in Champions e di continuare il percorso in EL. “Siamo in attesa ma entusiasti di tornare. Sicuramente sarà un calcio diverso da quello a cui siamo abituati ma siamo entusiasti di ripartire”. Anche se a porte chiuse. “Le partite saranno un po’ fredde, non sarà il calcio nella sua essenza. Sarà diverso, ma è una nuova  realtà. Questo non era previsto da nessuno e adesso dobbiamo adattarci”. Il Getafe ha comunque poco pubblico. “Prima del mio arrivo si parlava molto del fatto che c’erano pochi tifosi ma io non me ne sono accorto. Siamo una piccola  squadra e non abbiamo molti fan, ma il supporto si nota”.

CAMBI – Il Getafe si gioca moltissimo nel finale di stagione. “Per noi e per tutti, questa stop non è stata una grande notizia, perché eravamo in buona forma. Ora torniamo a una nuova normalità e lavoreremo per restare più in alto possibile. Rimangono ancora molte partite di campionato, anche se si giocherà in un breve periodo di tempo”. Quindi serviranno i cambi. Ed arriva la bordata. “Penso che questa regola avvantaggerà le grandi squadre.  Hanno rose di altissimo livello e giocatori più o meno tutti sullo stesso piano. Approvo la decisione, ma la realtà è che i cinque cambiamenti apportano sicuramente benefici ai grandi “.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy