Regalo di Natale…inaspettato per Mou? L’esonero costerà uno sproposito allo United!

Esonero per il portoghese, quindi non è che ci siano motivi per essere allegri. E le cifre che circolano per il divorzio tra lo Special One e il club fanno decisamente pensare che a qualcuno le feste andranno davvero per traverso. Probabilmente, alle casse dei Red Devils.

di Redazione Il Posticipo

Si avvicina il Natale, arrivano le feste e, per chi ha la fortuna di riceverla, anche la tredicesima. Il momento giusto per vedere qualche soldo in più, considerando che in periodo di regali di Natale di certo le uscite sono maggiori del previsto. Di conseguenza, visto quello che sta accadendo a Manchester, la domanda è pressoché d’obbligo: è in arrivo un regalo di Natale dello United a Mourinho o più semplicemente una tredicesima sgradita per l’allenatore?  Dato che in fondo si parla di esonero non è che ci siano motivi per essere allegri. E le cifre che circolano per il divorzio tra lo Special One e il club fanno decisamente pensare che a qualcuno le feste potrebbero andare per traverso. Probabilmente, alle casse dei Red Devils.

ESONERO – Da quello che riporta il Daily Mail, licenziare l’allenatore che allo United ha portato una Europa league ma anche tante, forse troppe polemiche, costerà uno sproposito. Di base, 18 milioni di sterline, a cui dovrebbero aggiungersene altri 4,5 visto che la squadra è ancora in Champions League. Il contratto, sostiene il tabloid, parla chiaro: esonerare un Mourinho nelle prime posizioni di classifica o con ancora la (remota) possibilità di portare a Old Trafford la coppa dalle grandi orecchie, costa più o meno 5 milioni di euro in più rispetto a una cacciata in una situazione peggiore in graduatoria.  Un totale di oltre 22 milioni di sterline, un’altra buonuscita faraonica che il portoghese riceverà dopo quelle già incassate in passato.

MOU COMBATTENTE – Certo, in una situazione simile si potrebbe anche pensare che chiunque avrebbe fatto salti mortali per…farsi esonerare! Non il portoghese, che si è aggrappato con le unghie e con i denti alla sua panchina, che però alla fine è saltata. Una decisione che però era nell’aria. Secondo il Daily Mail, le conversazioni private dei calciatori vertevano non tanto sul “se”, quanto sul “quando” Mourinho sarebbe stato finalmente esonerato.  A decidere definitivamente le sorti del portoghese è stata quindi la partita contro il Liverpool, che ha fatto arrivare la tredicesima imprevista per Mourinho. Che, a differenza di molti altri, di certo…non ne sarà felice.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy