Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Redknapp: “Troppe decisioni sbagliate, Conte deve avere carta bianca e parlare subito e chiaro con Kane”

(Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)

L'ex centrocampista ha idee molto chiare su quale debba essere il ruolo di Conte e quello del club.

Redazione Il Posticipo

Redknapp saluta con piacere il ritorno di Conte in Premier League, ma invita il Tottenham a concedere carta bianca al nuovo allenatore. In un intervento a skysports, l'ex calciatore, oggi opinionista sottolinea quanto sia importante, adesso, che si faccia chiarezza nei ruoli e nella gestione.

CONTE -L'ex centrocampista ha pochi dubbi. "Sono sicuro che molti tifosi del Tottenham saranno felici di Conte: è un allenatore top, un vincente seriale, ha svolto un gran lavoro con Chelsea e Inter. Non capisco perché sia stato ingaggiato solo adesso e non quattro mesi fa. In ogni caso adesso deve avere carta bianca e tutti i giocatori che gli servono per il suo modo di fare calcio. Conte è un personaggio con è necessario remare nella sua stessa direzione, altrimenti può essere un disastro".

ERRORI - Redknapp sottolinea poi gli errori commessi dagli spurs. "Il Tottenham è una realtà molto particolare. Fuori dal campo suscita invidia di tutti per la bellezza degli impianti  stadio e del campo di allenamento, ma dal punto di vista delle strategie sono stati commessi troppi errori. In Inghilterra molti club sono davanti agli spurs e non dovrebbero esserlo ma questa situazione è figlia di una serie lunghissima di decisioni sbagliate. Non è un caso che chiunque si sia trovato alla guida di questa squadra abbia incontrato difficoltà. Non c'è riuscito Mourinho, non ce l'ha fatta Espirito Santo e anche ai tempi di Pochettino la squadra faticava a trovare continuità".

KANE - Conte è atteso da tante sfide tecniche. Deve recuperare Dele Alli, ritrovare Kane e compattare la squadra. In questo senso Redknapp ha idee molto chiare. "Di certo c'è del talento in questa squadra. Altrettanto innegabilmente però manca più di qualcosa dal punto di vista della gestione delle risorse.  Il nuovo tecnico deve andare subito da Kane e parlargli in modo chiaro e diretto, Occorre capire se questo ragazzo abbia davvero voglia di restare al Tottenham. Altrimenti può andare via anche a gennaio. Sia chiaro, sono un grande estimatore di Harry, ma non gioca da tempo al suo livello. Lui e Dele Alli hanno bisogno di qualcuno che cambi la mentalità del gruppo".