Record in pericolo, parla Ali Daei: “Se CR7 dovesse togliermi il primato, io…”

Il portoghese, con 102 reti, si avvicina al primato di gol in partite internazionali, che al momento è detenuto dall’iraniano a quota 109. E Ali Daei sembra quasi rassegnato a perdere il record. Del resto lui…lo sapeva già!

di Redazione Il Posticipo

I record sono fatti per essere battuti. E questo Ali Daei lo sa. Il miglior marcatore internazionale di tutti i tempi con 109 reti ha anche lui dovuto superare un mito. Ferenc Puskas era davanti a tutti con i suoi 84 gol. Poi è arrivato il “Grande Re” che nel 2003, segnando al Libano, si è preso il primato assoluto. E poi, tanto per non farsi mancare nulla, si è anche permesso il lusso di essere il primo a superare quota 100 reti nel novembre 2004. Anzi, 102, perchè è entrato nella leggenda con un bel poker (al Laos), in pieno stile…CR7.

RECORD – E l’iraniano parla ovviamente proprio del portoghese, che è a quota 102, in un’intervista a TuttoMercatoWeb. Se continua così, prima o poi l’attaccante della Juventus batterà il primato di Ali Daei. Che però non sembra così triste all’idea. “Spero sinceramente che Cristiano Ronaldo raggiunga il mio record di gol con la nazionale. Non mi renderebbe triste, anzi, ssarebbe un onore se a farlo fosse un calciatore della sua classe. Cristiano Ronaldo non è solo uno dei migliori giocatori della sua epoca, ma di tutti i tempi. È un fenomeno assoluto”. Insomma, l’iraniano (che ha anche giocato con il Bayern e con l’Hertha Berlino) la prende con una buona dose di filosofia. Anche perchè in fondo non è che CR7 sia poi l’ultimo arrivato.

VEGGENTE – Ma comunque…ancora non è giunto al traguardo. “Se dovesse togliermi il primato, mi congratulerei direttamente con lui. Ma prima ci deve arrivare! È a quota 102, gli mancano ancora sette gol…”. Insomma, sembra quasi che Ali Daei, in fondo, non si chieda se CR7 lo supererà, ma…quando lo farà. Anche perchè è conscio del suo destino da un po’. Poche ore prima della tripletta del portoghese alla Spagna allo scorso mondiale, Marca aveva infatti chiesto all’iraniano se sentiva che prima o poi avrebbe abdicato dal trono dei marcatori internazionali. E lui aveva risposto con semplicità. “Gli ci vorrà tempo, ma Ronaldo batterà il mio record”. Poco più di due anni fa, CR7 era a quota 81. Ora è a 102. Tempo ce ne vorrà, ma forse…neanche troppo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy