Real, un altro flop e i tifosi insorgono: “Zidane, ci sei?”. E Marcelo ormai è sotto tiro…

Real, un altro flop e i tifosi insorgono: “Zidane, ci sei?”. E Marcelo ormai è sotto tiro…

Il Real Madrid esce sconfitto dalla sfida di campionato contro il Valencia. I social network, come sempre, sono stati presi d’assalto dai tifosi delle Merengues. Oggetto: il ritorno di Zidane sulla panchina dei Blancos e la prestazione di un calciatore in particolare…

di Redazione Il Posticipo

I ritorni sono sempre rischiosi. In una stagione nata con il piede sbagliato, il Real Madrid, oggi sconfitto per 2-1 dal Valencia, si ritrova nuovamente in piena polemica. Il posto nella prossima edizione della Champions League non è a rischio, ma quando si indossa quella maglietta bianca, terminare una stagione senza titoli e al terzo posto non può essere accettato da società e tifosi. Il ritorno di Zidane, inizialmente visto come un salvatore, appare adesso ricco di dubbi.

ZIDANE – Il tecnico francese, protagonista di uno dei periodi più rosei della storia del Real Madrid, si ritrova adesso in mezzo alle polemiche. L’ex campione del mondo, accettando il ritorno, ha ufficialmente rimesso in gioco tutto il bene fatto prima del suo addio, con i tifosi del Real Madrid che, si sa, hanno la memoria corta. La sconfitta per 2-1 contro il Valencia, ha immediatamente trovato un forte riscontro polemico su Twitter nei confronti dell’allenatore.

“Pronto? Zidane? Ci sei?” Poche parole, per andare subito al punto. La squadra, d’altronde, non sembra essere cambiata molto dai tempi di Solari

Non ci si risparmia neanche con i giocatori, divenuti nel tempo veri e propri beniamini. Uno di questi è Marcelo, da sempre idolo dei tifosi, ma da tempo preso di mira per una stagione altamente al di sotto delle aspettative: “C’era gente che pensava che con il ritorno di Zidane, Marcelo avrebbe imparato a difendere”

Secondo un tifoso, invece, Zidane ha decisamente sopravvalutato se stesso e la squadra: “Oggi è un buon giorno per chiedersi se quando Zidane ha accettato il ritorno, credeva realmente di cambiare questo branco”. 

Di nuovo Marcelo protagonista, sempre però con l’ombra di Zidane presente nella polemica. Questa volta, la critica trova le radici nel passato: “Marcelo in tre partite con Zidane ha fatto lo stesse cose che nelle ultime due stagioni. NIENTE”.

Arriva, poi, un fan del francese, preoccupato per la saluta del tecnico, al quale non dà nessuna responsabilità per l’andamento della squadra dal suo ritorno: “Meno male che a Zidane non possono più cadere i capelli, perché con questa squadra lo stress è al massimo”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy