Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Real, tutto benissimo…tranne Hazard: “Non possono ammetterlo, ma è un problema per la squadra…”

Real, tutto benissimo…tranne Hazard: “Non possono ammetterlo, ma è un problema per la squadra…” - immagine 1
Il Real Madrid di Ancelotti è campione in carica della Liga e della Champions League. Si potrebbe andare avanti a lungo a raccontare quanto di buono accade ai Blancos. Eppure, anche il Real Madrid ha un problema, che ha un nome e cognome: Eden...

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid di Carlo Ancelotti è campione in carica della Liga e ha sollevato l'ultima Champions League, la quattordicesima della sua storia. Ha ceduto un campione che ha fatto meraviglie al Bernabeu come Casemiro, ma sembra già averne trovato il degno sostituto in Tchouaméni. Benzema continua a segnare e a stupire nonostante gli anni che passano, Vinicius Junior e Rodrygo sono sempre più inseriti nella squadra e determinanti per i risultati dei Blancos, Courtois è uno dei migliori portieri al mondo. E si potrebbe andare avanti a lungo a raccontare quanto di buono accade dalle parti della Ciudad Deportiva. Eppure, anche il Real Madrid ha un problema, che ha un nome e cognome: Eden Hazard.

Hazard non trova posto nella rosa

Tra le tantissime buone notizie per Ancelotti, quella negativa è che non si riesce a trovare posto al belga. Per lui al momento appena 39 minuti in Liga, con due subentri nelle prime due giornate (più un rigore sbagliato) e altrettante panchine in quelle successive. Non esattamente un utilizzo soddisfacente. E non si può che pensare che per Hazard questa possa essere l'ennesima stagione di purgatorio, come del resto tutte quelle passate finora al Bernabeu. Da quando nel 2019 il fantasista è approdato a Madrid, non gliene è andata bene una. Prima i problemi di peso, poi gli infortuni che non gli hanno dato tregua e adesso che il fisico sembra concedergli un po' di respiro è la situazione periferica nella rosa del Real che fa parecchio rumore.

Ennesima stagione deludente

A spiegarlo è Josè Antonio Pulido, giornalista di Cadena SER. Che, a fronte delle dichiarazioni concilianti del club, vede decisamente nero per quanto riguarda il belga. "Credo che siano costretti a dire che sono contenti, il che non è lo stesso che esserlo davvero. Il Real Madrid non può riconoscere di avere un problema con Hazard, ma la realtà è che è un problema per la squadra. È un'altra stagione in cui ci si aspettava la sua resurrezione, che non è arrivata. Non è tornato sovrappeso come gli anni precedenti, ma effettivamente non ha posto nella rosa di Ancelotti. Ed è un'altra stagione in cui il tifoso del Real vede che Hazard non torna e convive con questa cosa giorno dopo giorno. Parliamo di un calciatore che è costato tantissimo e che fino a quattro anni fa era tra i migliori cinque, se non i migliori tre, al mondo". E in effetti, considerando che è costato oltre 100 milioni e ha un contratto da 15 milioni netti all'anno fino al 2024, difficile non parlare di "problema" quando si analizza il rendimento di Hazard..