Real, tagli e niente mercato senza cessioni. Zidane: “La situazione Jovic può cambiare in un minuto, spero nei rinnovi di Modric e Ramos”

Zidane dovrà fare di necessità virtù. La Casa Blanca ha dettato le condizioni.

di Redazione Il Posticipo

Una… sforbiciata a metà. Il Real Madrid taglia “solo” del 10% gli emolumenti ai calciatori. La Casa Blanca ha dettato le condizioni. Come riportato da Marca, il nuovo accordo prevede un taglio agli ingaggi del 10% a tutti i livelli (compresi quindi, anche i dirigenti, la “Castilla” e la squadra di basket). Scongiurato, dunque, il raddoppio anche perché l’accordo prevedeva che il 20% sarebbe scattato solo in caso di mancato riavvio delle competizioni.

STOP – Anche i ricchi piangono. Il Real ha previsto un calo di ricavi importante: da 900 a 618 milioni di euro. Un impatto che spinge il club a muoversi con la massima attenzione, considerando anche i costi dei lavori in corso al Bernabeu. In virtù dei mancati introiti, dunque, la società ha già comunicato che non intende investire nel mercato di gennaio. Zidane, dunque, dovrà adattarsi. Anche perché, per certi versi, è corresponsabile della situazione. Diversi calciatori che continuano a ricevere un lauto stipendio sono di fatto fuori dal progetto tecnico. E senza cessioni che andrebbero ad alleggerire il monte stipendi, il tecnico francese resterà con gli uomini che ha già a disposizione.

CAMBIAMENTI – Il diretto interessato, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Celta, ha chiarito alcuni punti. In primis, non è detto che resti. E in ogni caso l’allenatore è pronto a fare di necessità virtù Del resto è un gran bell’accontentarsi, considerando che gente come Isco, Hazard e Jovic, per un motivo o un altro, sono rimasti ai margini. “Ho la fortuna di poter dire che sono l’allenatore del Real Madrid. Non posso dire quanto tempo starò, Non so cosa succederà tra una settimana, devo cogliere l’attimo. Spero che il 2021 sia l’anno di Hazard. È venuto per mostrare al giocatore che è, ci fidiamo di lui. Ha avuto momenti difficili. Mi auguro che la situazione rinnovi legata a Ramos, Modric e Lucas possa essere risolta in fretta, credo sia nell’interesse di tutti”. Concetto che vale anche per Jovic. “Si tratta di un giocatore del Real, conto su tutti, a volte un minuto può cambiare molte cose”. Resta da capire se il “minuto” decisivo scoccherà al Real o altrove…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy