Real, senti Del Bosque: “Meglio prendere Mbappè e non Neymar perchè…”

Neymar e Mbappè, la coppia del PSG che viene costantemente…spedita a Madrid. Ma se fosse Del Bosque a dover decidere tra i due, chi farebbe comprare al Real? Il Marchese, campione del mondo e d’Europa con la Spagna ma anche vincitore di due Champions con i Blancos, non ha il minimo dubbio.

di Redazione Il Posticipo

Dopo aver detto la sua sul Real Madrid, lanciando più di qualche frecciata a Florentino Perez, a Bale e persino a Zidane, Vicente del Bosque continua a parlare della sua ex squadra. Lo fa alla celebre trasmissione El Partitazo de Cope, tornando su quello che è un po’ l’argomento principale di questo fine stagione strano per i Blancos, che hanno visto gli altri competere per quello che solitamente…vincevano loro. E non potendo dire la propria sul campo, il Real vuole farlo sul mercato, puntando qualche Galactico di quelli che piacciono tanto al Presidente. Come Neymar e Mbappè, la coppia del PSG che viene costantemente…spedita a Madrid.

MEGLIO MBAPPÈ – Ma se fosse Del Bosque a dover decidere tra i due, chi farebbe comprare al Real? Il Marchese, campione del mondo e d’Europa con la Spagna ma anche vincitore di due Champions con i Blancos, non ha il minimo dubbio. “Comprerei Mbappé, perchè mi sembra un po’ più sensato. Non so come spiegarlo”. In che senso? Beh, Del Bosque tira fuori uno dei classici argomenti contro Neymar, quello delle simulazioni. “L’altro non è stato un esempio durante i mondiali, anche i ragazzini lo imitano buttandosi per terra di continuo e facendo una commedia a ogni fallo. È un esempio che non va bene”.

PUNTO DI VISTA UMANO – Più che un ragionamento tecnico, dunque, quella di Del Bosque è una scelta dal punto di vista umano. Mbappè, giovane e almeno all’apparenza meno turbolento di Neymar, potrebbe fare le fortune del Real. Anche il brasiliano ovviamente, ma ci si troverebbe davanti a un caratterino non semplice da gestire. E quindi, meglio il francese. “A parte essere buoni giocatori, bisogna anche avere un certo spessore dal punto di vista umano”. Un qualcosa che, evidentemente, secondo l’ex tecnico del Real manca a O’Ney. Che potrebbe pagare il suo modo di essere…vedendo il compagno di squadra volare a Madrid al posto suo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy