Real, se non arriva Hazard è pronto il piano F…elipe Anderson!

Real, se non arriva Hazard è pronto il piano F…elipe Anderson!

Possibile che anche con il contratto in scadenza tra un anno e qualche mese il belga non lasci Stamford Bridge? Sì, quindi meglio prevenire che curare. E di conseguenza a Madrid si organizzano scenari alternativi. Il piano di riserva del Real è Felipe Anderson…

di Redazione Il Posticipo

Ogni manager che si rispetti ha sempre pronta una soluzione se le cose non vanno come previsto. Piano A, piano B e via dicendo. Al Real Madrid, quando si parla di mercato, si preferisce sempre rimanere sui progetti originari, ma persino la Casa Blanca non è immune da piccoli inciampi e addirittura da clamorosi rifiuti. L’obiettivo primario per l’estate 2019, come riporta Sport, è Eden Hazard. Il belga si promette da anni al Real, ma alla fine non si è ancora mosso da Londra. Possibile che anche con il contratto in scadenza tra un anno e qualche mese il numero 10 non lasci Stamford Bridge?

PIANO F – Sì, quindi meglio prevenire che curare. E di conseguenza a Madrid si organizzano scenari alternativi. Ma altro che B e C, il piano di riserva del Real inizia…con la F. F come Felipe Anderson. Il brasiliano, ceduto dalla Lazio al West Ham all’inizio di questa stagione, sta facendo bene in Inghilterra e, da quanto riporta la testata catalana, sarebbe l’alternativa ad Hazard, per cui secondo Sky Sports il Chelsea ha rifiutato un’offerta da settanta milioni di sterline. Il prezzo giusto per il belga, come spesso ripetuto da Londra, è cento milioni. Altrimenti, il Real deve guardare altrove. In fondo, neanche troppo, visto che non serve neanche cambiare città.

MIGLIORAMENTI – Sport sostiene infatti che il West Ham potrebbe privarsi del brasiliano per una cifra simile a quella offerta al Chelsea per Hazard. Una gran bella mossa, considerando che Felipe Anderson è arrivato a Londra per quaranta milioni di euro e potrebbe lasciarla portando in dotazione alle casse degli Hammers il doppio di quanto speso per lui. Merito di ottimi numeri (9 reti) e soprattutto di una continuità, nelle prestazioni e nella forma fisica, che gli ha permesso di giocare tutte le partite del West Ham in stagione. Un miglioramento che potrebbe convincere persino Zidane. Uno che di talenti, comunque, se ne intende eccome.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy