Real, Rodrygo elogia Zidane: “Una persona e un allenatore straordinario”

Real, Rodrygo elogia Zidane: “Una persona e un allenatore straordinario”

Il giovanissimo brasiliano inizia a ritagliarsi un ruolo importante nel Real Madrid e nel suo primo bilancio ha le idee ben chiare su chi debba ringraziare…

di Redazione Il Posticipo

Rodrygo e il Real. Una storia iniziata molto bene. Il giovanissimo inquilino della “Casa Blanca” ha preso possesso dei suoi spazi, ritagliati e costruiti nei primi mesi in Spagna. L’esperienza è iniziata nel miglior modo possibile, specialmente in Champions.

PREPARATO – Il ragazzo ha idee chiare: in una intervista rilasciata a Estado e ripresa da AS spiega di essersi preparato a dovere per non essere di passaggio a Madrid. “Mi sono detto che dovevo prepararmi bene per sfruttare le opportunità. Zidane mi sta aiutando moltissimo. Incontrandolo per la prima volta ho provato una sensazione di grande ammirazione, ma poi ho instaurato un rapporto professionale con lui. Lui ha scritto la storia nel calcio da allenatore e da giocatore. Ci insegna molto ogni giorno. Sono felice di lavorarci insieme, è una bravissima persona e tratta tutti molto bene”.

SPAGNA – Anche l’accoglienza è stata ottima. Rodrygo spiega di essersi inserito senza difficoltà nel gruppo. “Tutti  mi trattano molto bene. Questo mi dà la serenità giusta per lavorare. Mi aspettavo anche un calcio molto diverso. In Europa, il gioco è più intenso. Con Sampaoli stavo già lavorando su questo aspetto, e  mi ha aiutato parecchio. La Spagna è un gran bel posto: sono qui con la famiglia, vivo tranquillo e penso solo a giocare al calcio. Anche perché qui c’è una cura minuziosa dei dettagli, in modo che tutti possiamo fare il massimo. È una filosofia di lavoro con la quale mi identifico. E devo cercare di sfruttarla al meglio”. Non a caso è arrivata la convocazione in nazionale. “Era un obiettivo della mia carriera, ma è difficile dire se è arrivato prima di quanto immaginassi. È qualcosa che la gente non poteva aspettarsi. Devo lavorare, fare del mio meglio nel club e le convocazioni saranno una naturale conseguenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy