Real più arrabbiato che deluso. Butragueño: “Partita condizionata dall’arbitro”

La sconfitta con il Levante lascia il segno.

di Redazione Il Posticipo

Una sconfitta dolorosissima, per il Real. Il Levante si porta via tre punti e anche una bella fetta di speranze per un bis in campionato. L’1-2 maturato al Bernabeu lascia in eredità anche molte polemiche. L’arbitraggio non ha convinto dirigenti e calciatori. E al netto del risultato maturato sul campo le analisi post partita come riportato da AS, si concentrano soprattutto sull’operato del direttore di gara e su chi era al VAR.

FURIOSO – Emilio Butragueño , direttore delle relazioni istituzionali del Real Madrid, è stato molto critico nei confronti di Medié Jiménez, e con quello del VAR, Cuadra Fernández. Nel mirino ovviamente, il “rosso” sventolato in faccia a Militao dopo appena 8′ di gioco. “La partita è condizionata dall’espulsione. È difficile, a questi livelli, giocare in dieci contro undici per quasi tutta la partia. In occasione dell’espulsione comunque il regolamento parla chiaro. Il nostro avversario controlla il pallone e non si dirige verso la porta, ma corre verso sinistra. Non c’è dunque una chiara occasione da gol. Non mi sembra che avesse una chiara occasione a gol.  Credo che un cartellino giallo sarebbe stato molto più che sufficiente”. L’arbitro, fra l’altro, aveva giudicato l’azione da “giallo”. Poi però è stato richiamato per verificare gli estremi di una eventuale espulsione. E ha cambiato la sua decisione iniziale.

VINICIUS – Polemiche anche per la concessione del rigore per il fallo di Vinicius. “Ha deciso che il fallo sia avvenuto in area. E nonostante le proteste, non è voluto andare a rivedere l’azione al monitor. Mi sembra che il contatto non avvenga all’interno dell’area di rigore e mi stupisce molto che l’arbitro non sia neanche andato a consultare il review considerando che le immagini inducono almeno al dubbio che il fallo possa essere stato commesso fuori”. In quella occasione però l’arbitro, secondo quanto riportato dal quotidiano, è stato avvisato direttamente tramite auricolare. Le immagini erano chiare e non c’era bisogno di andare a rivedere l’azione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy